Commenta

Medio Po come riserva
Mab Unesco: se ne parla
sabato mattina a San Daniele

La conoscenza scientifica, infatti, resa fruibile proprio dalla divulgazione e da mirati progetti educational, potrà rappresentare uno dei volani principali per far decollare la Riserva Mab Unesco e la sua conseguente tutela.

SAN DANIELE PO – Sabato 5 Maggio dalle 10 si terrà un evento di presentazione e promozione della candidatura a Riserva Mab Unesco dei territori del Medio Po e il ruolo dei comuni del Cremonese e del Casalasco. “Alla cerca di Po Grande” è una giornata d’incontri promozionale, volta ad illustrare nei dettagli la candidatura a Riserva Mab Unesco del Medio Po nel territorio cremonese.

Un focus di approfondimento sull’aspetto naturalistico, storico-scientifico e sul valore sociale ed economico rappresentato da questo straordinario paesaggio composito e dalle operose comunità insediate lungo il Grande Fiume. Tutti elementi indispensabili che potranno giocare un ruolo essenziale nella preparazione della candidatura e nella migliore conoscenza dell’ambiente in cui viviamo e per la sua tutela e valorizzazione. Alla stregua del modello del Museo Naturalistico Paleontologico (ente che si genera e si autoalimenta di reperti ritrovati, riconosciuti e consegnati da privati cittadini), anche la Riserva Mab Unesco potrà giocarsi una posizione di sicura evidenza per assicurarsi e soprattutto per incrementare le opportunità di divulgazione delle nostre ricchezze non sempre conosciute a dovere.

La conoscenza scientifica, infatti, resa fruibile proprio dalla divulgazione e da mirati progetti educational, potrà rappresentare uno dei volani principali per far decollare la Riserva Mab Unesco e la sua conseguente tutela attraverso un’azione di consapevolezza diffusa che l’ambiente nel quale si vive è il bene comune che solo la nostra azione ecosostenibile può conservare e tramandare alle future generazioni. Aprirà i lavori il sindaco di San Daniele Po Davide Persico e seguiranno Meuccio Berselli (Segretario Generale Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po), Simone Ravara (Direttore e curatore del Museo Paleoantropologico del Po), Riccardo Groppali (Università di Pavia) Francesco Nonnis Marzano (Università di Parma) e Roberto Mariani (Sindaco di Stagno Lombardo). L’incontro è naturalmente aperto al pubblico interessato.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti