Commenta

Diotti-Settembrini, si rinsalda
scambio di amicizia: i ragazzi
romani a Casalmaggiore

Mercoledì i ragazzi della Diotti e del Settembrini sono stati in visita a Mantova a Palazzo Ducale e nelle principali piazze e chiese cittadine, per recarsi poi nel pomeriggio al Parco Sigurtà con caccia al tesoro fotografica. Giovedì e venerdì altre visite.

CASALMAGGIORE – Si rinsalda alla Diotti di Casalmaggiore il gemellaggio con la scuola media Settembrini di Roma, attivo da anni. Nel tardo pomeriggio di martedì i ragazzi giunti dalla Capitale con un po’ di ritardo a causa di una foratura sono stati accolti dai pari età di Casalmaggiore. Lo “Scambio di amicizia”, così è stato nominato e perfezionato dalla prof. Federica Passera, durerà fino all’11 maggio, venerdì, e porterà i ragazzi romani alla scoperta delle bellezze vicine al comprensorio Oglio Po. A causa del ritardo, il concerto da parte del coro e della piccola orchestra della scuola media, diretta dal Maestro Palmiro Froldi, è stato riservato ai genitori degli studenti casalesi presenti. Dopo l’arrivo dei ragazzi della Capitale la dirigente Cinzia Dall’Asta si è cimentata nella recita di una poesia di Trilussa, noto poeta romano. Per tutti poi lauto rinfresco offerto.

Mercoledì i ragazzi della Diotti e del Settembrini sono stati in visita a Mantova a Palazzo Ducale e nelle principali piazze e chiese cittadine, per recarsi poi nel pomeriggio al Parco Sigurtà con caccia al tesoro fotografica. Giovedì alle 7.50 è previsto il ritrovo in Baslenga e la partenza per Torrechiara con visita del Castello. A seguire partenza per Parma con visita alla città, inframezzata dal pranzo al sacco presso il parco Ducale. Venerdì giornata conclusiva: al mattino Orienteering in piazza “Alla scoperta della città di Casalmaggiore” e poi giochi tradizionali e pranzo al sacco presso la canottieri Amici del Po. Alle ore 15 infine il rientro a Roma. I giovani romani sono ospitati da famiglie di Casalmaggiore, e in particolare dai genitori degli studenti della Diotti.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti