Commenta

ColtivaCorti Diretti,
la seconda edizione si apre a
Sabbioneta questa sera alle 21

L’Associazione “Genitori Instabili” e l’associazione “il Torrazzo” di Commessaggio, organizzatori del “Festival Colticacorti diretti”, hanno istituito questo evento per porre in risalto le realtà rurali del territorio dell'Oglio-Po e non solo.

SABBIONETA – Parte alle ore 21 di venerdì da Sabbioneta al Teatro all’Antica la seconda edizione di ColtivaCorti Diretti. La prima serata è dedicata ai cortometraggi, mentre la successiva, fissata per il 27 maggio, sarà riservata a documentari (dalle ore 21) e ai corti delle scuole (dalle 16.30) e si terrà al Torrazzo di Commessaggio.

L’Associazione “Genitori Instabili” e l’associazione “il Torrazzo” di Commessaggio, organizzatori del “Festival Colticacorti diretti”, hanno istituito questo evento per porre in risalto le realtà rurali del territorio dell’Oglio-Po e non solo (il concorso accoglie produzioni audiovisive provenienti dall’Italia e quest’anno pure dalla Spagna), attraverso opere cinematografiche (fiction e documentari) che raccontano gli aspetti peculiari della cultura contadina in genere. Nella edizione di quest’anno (la seconda) hanno voluto inserire una serata anche a Sabbioneta, da sempre e storicamente vocata ad una economia prevalentemente agricola con prodotti enogastronomici di eccellenza.

“Purtroppo dal dopoguerra ad oggi – spiegano gli organizzatori – il nostro patrimonio culturale rurale e paesaggistico ha subito un grave depauperamento; ma non tutto è andato perduto. In questi ultimi tempi infatti ci sono segnali in controtendenza rispetto all’imbruttimento della nostra campagna, sempre più appiattita, anonima ed inquinata. Noi crediamo che il cinema possa aiutarci ad aprire gli occhi su queste problematiche e ad essere più sensibili, attenti e partecipi dei cambiamenti culturali in atto”.

Di seguito ecco i corti che partecipano alla serata:

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti