Ultim'ora
Un commento

Deiezioni canine, accordo
Gev-Polizia locale: al via la fase
sanzionatoria a Casalmaggiore

Il passaggio segue la posa, perfezionata nelle scorse settimane delle casette di raccolta. “Non solo: negli ultimi tempi sono stati anche organizzati corsi per l'educazione dei cani e i loro conduttori, dunque ora non ci sono più scuse".

CASALMAGGIORE – Sulle deiezioni di cani a Casalmaggiore si passa al giro di vite: lo annuncia Massimo Mori, reggente delle Guardie Ecologiche Volontarie, che sono deputate al controllo e che agiranno in accordo con la Polizia Locale. “Va detto che i controlli ci sono sempre stati, ed è giusto sottolinearlo – spiega Mori – ma si è deciso di passare ora dalla fase propedeutica, quella in cui abbiamo cercato di insegnare ai proprietari di cani il comportamento da tenere, portando pazienza dinnanzi ad alcuni atteggiamenti poco civili, alla fase sanzionatoria, che partirà proprio oggi (giovedì, ndr)”.

Il passaggio segue la posa, perfezionata nelle scorse settimane delle casette di raccolta delle deiezioni. “Non solo: negli ultimi tempi sono stati anche organizzati corsi per l’educazione dei cani e i loro conduttori, dunque la formazione per i proprietari è stata fatta e non ci sono più scusanti a questo punto. Ora si passa alla fase sanzionatoria (la multa può andare dai 25 ai 50 euro, ma risultare anche superiore, ndr): troppi non raccolgono i “bisognini” dell’amico a quattro zampe e in questo modo rendono i marciapiede come veri e propri campi minati. Spero che rendere pubblico l’avvio di questa fase due, unito ovviamente alla nostra presenza per le strade del centro e non solo, oltre che su argini e aree verdi, sia un modo per riqualificare il territorio comunale” spiega Mori.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti