Commenta

Un universo piccolo e bello:
le Formiche di Vettori animano
così Villa Medici del Vascello

D’accordo la dama con l’ermellino, ma se noi ambiassimo un po’ la storia dell’arte e ci inventassimo la dama con il formichino? E’ partita da questa idea l’esperienza domenicale davvero originale e particolare. GUARDA IL SERVIZIO DEL TG DI CREMONA 1

SAN GIOVANNI IN CROCE – “E’ l’ultimo appuntamento di un mese molto ricco dedicato alla natura, che ha permesso a grandi e piccini di avvicinare il nostro capolavoro, osservandolo da prospettive diverse” spiega in incipit il sindaco di San Giovanni in Croce Pierguido Asinari.

D’accordo la dama con l’ermellino, ma se noi cambiassimo un po’ la storia dell’arte e ci inventassimo la dama con il formichino? E’ partita da questa idea l’esperienza domenicale davvero originale e particolare di Fabio Vettori, celebre disegnatore italiano, che nella dimora che fu appunto di Cecilia Gallerani, Villa Medici di San Giovanni in Croce, ha tenuto due laboratori, uno mattutino e uno pomeridiano, dedicati alla sua arte e alle Formiche che lo hanno reso celebre nel mondo, divenendo oggetto di merchandising. Il mondo ad altezza di formica, appunto, con riferimenti immancabili a Villa Medici e con questi insetti ritratti in veste d’epoca, tornando così nei disegni al Rinascimento Italiano.

Un percorso pensato da Anna Vergine e Gabriele Fallini che, coadiuvati dallo staff di Villa Medici del Vascello con Laura Nardi in primis, hanno curato l’esposizione. Da lì si è passati ai laboratori, per spiegare ai più piccoli come nasce uno stile molto personale e originale, e quali segreti presupponga l’arte dell’illustrazione. “Per me è un piacere essere qui, anche se devo dire che Villa Medici è molto più bella dal vivo che non nei miei disegni – si schermisce Vettori – . Ringrazio chi mi ha invitato perché poter insegnare la mia arte e la bellezza del disegno illustrato alle giovani generazioni in questo cornice rappresenta per me davvero un privilegio”.

Più bella dal vivo – ci fidiamo di Vettori – e costantemente valorizzata, Villa Medici del Vascello con questo evento ha chiuso il suo mese di maggio dedicato alla natura e passato dalle visite al Tempio di Flora e, soltanto una settimana fa, dalle passeggiate a cavallo nel parco della Villa. Un modo per accostare le nuove generazioni e non solo alle potenzialità che questo capolavoro d’architettura, rinato nel 2014 dopo il maxi restauro, deve percorrere fino in fondo.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti