Commenta

2 giugno 'low profile', Rive
Gauche e la casa di riposo
Busi fanno comunque festa

Da segnalare anche il tradizionale concerto nell'area della Casa di Riposo Busi. Scarsissimo il pubblico 'esterno', ma la musica della banda dell'Estudiantina ha allietato la mattinata di tanti anziani

Le foto del concerto del Busi sono di Angelo Crippa

CASALMAGGIORE – Una festa della Repubblica ‘low profile’ come direbbero gli inglesi. Poche le bandiere (anche quelle ‘istituzionali’ del comune non hanno colorato i balconi), poco entusiasmo (fatti salvi gli entusiasti di sempre), poco coinvolgimento. Una festa data un poco per scontata insomma, ma non da tutti.

Il circolo locale di Rive Gauche ha organizzato ‘Di Sana e Robusta Costituzione’. Il banchetto vicino a Guareschi abbigliamento si è animato grazie alla lettura di alcuni articoli della Carta.

Hanno letto e commentato alcuni articoli Stefano Prandini, Annise Grandi, Giancarlo Roseghini, Cantoni Callimaco, Alessandro Rosa, Lorenzo Lupoli. La partenza è stata affidata ai principi fondamentali, per poi passare all’articolo 27, al 33-34, al 35, all’ 81, al 139. Tutti articoli letti e brevemente commentati. A tutti coloro che l’hanno voluta è stata poi consegnata una copia della Carta Cotituzionale.
La politica ha comunque animato il mercato cittadino. Agli antipodi della piazza Lega e Listone hanno cominciato a presenziare, anche in vista delle elezioni del giugno 2019. La Lega si è impegnata nel tesseramento e nel dialogo con i cittadini, mentre il Listone ha scelto la via del confronto puro e semplice, corroborato da nuove presenze giovani a far da supporto alla vecchia guardia. Naturalmente, come spesso capita in paesi in cui ci si conosce un po’ tutti, i banchetti sono stati anche occasione di semplice incontro al di là delle tessere.
Da segnalare anche il tradizionale concerto nell’area della Casa di Riposo Busi. Scarsissimo il pubblico ‘esterno’, ma la musica della banda dell’Estudiantina ha allietato la mattinata di tanti anziani. Ed è stata comunque festa per tanti ospiti.
Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti