Commenta

Punto Nascite, il Pd Viadana
all'attacco: "Cavatorta sfrutti
suo rapporto speciale e diretto"

"La nostra posizione - si legge nel comunicato - non è “caciara” ma è delusione per quanto siamo stati presi in giro in questi mesi ed anni, delusione che anche lui dovrebbe avere, perché la responsabilità ce l'hanno i governi Lega-Forza Italia".
Nella foto Federici e Vinciguerra

VIADANA – Il Partito Democratico di Viadana torna all’attacco sul Punto Nascite dell’ospedale Oglio Po e stavolta lo fa con il suo segretario Vincenzo Vinciguera. “Dopo l’ennesima batosta per la sanità dell’Oglio Po non capiamo la reazione scomposta del Sindaco Cavatorta, che invece di prendersela con dirigenti Lombardi del suo partito che hanno deciso di chiudere il punto nascite dell’Ospedale OglioPo fa dell’inutile polemica con il nostro partito arrivando ad offendere chi ha gli ha solo chiesto un forte impegno per il territorio”.

“La nostra posizione – si legge nel comunicato – non è “caciara” ma è delusione per quanto siamo stati presi in giro in questi mesi ed anni, delusione che anche lui dovrebbe avere, perché la responsabilità di questa chiusura ha un nome e cognome e sono i governi Lega-Forza Italia che in 25 anni hanno depotenziato il nostro ospedale. Nessuno di noi incolpa il sindaco o la maggioranza ma gli chiediamo di prendere una posizione in difesa del territorio e visto che in campagna elettorale ed in questi anni ha sempre decantato che con lui ci sarebbe un rapporto “speciale e diretto” con Regione Lombardia e visto che ora il suo partito governa anche a Roma, è ora di dimostrare se questo rapporto speciale esiste chiedendo e sbattendo i pugni sul tavolo contro i dirigenti del proprio partito che hanno deciso di chiudere il punto nascite dell’OglioPo perché altrimenti i cittadini sono costretti a pensare il contrario cioè che non si scontra con quanto i suoi superiori gli impongono dall’alto”.

“Il sindaco di Viadana insieme a quello di Casalmaggiore – si conclude lo scritto di Vinciguerra – devono tirare le fila di tutto l’OglioPo tessendo un rapporto di unione con tutti gli altri sindaci ed insieme alle altre forze politiche. Avrà tutto il nostro appoggio e tutto il nostro sostegno perché noi siamo qui per unire e non per dividere perché la linea che abbiamo tenuto in questi anni è stata volta alla valorizzazione del territorio, e questa è una sconfitta non solo per i nostri elettori, ma di tutti i cittadini”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti