Commenta

Il ministro Toninelli annuncia:
"Subito 4.8 milioni sui 6 previsti
per il ponte di Casalmaggiore"

"Dovremmo avere il via libera al progetto entro il 10 luglio - prosegue - e successivamente sarà pubblicato il bando di gara. Sono consapevole che si tratta di un'opera fondamentale per quei territori, che sono anche i miei".

BOLOGNA – “Sblocchiamo subito 4,8 milioni di euro, ossia l’80% del finanziamento del ministero che complessivamente ammonterà a 6 milioni. Sto seguendo personalmente con grande attenzione il dossier che riguarda il ponte tra Colorno e Casalmaggiore e ho messo i fondi subito a disposizione della Provincia di Parma, che è responsabile dell’intervento”. Lo spiega in una nota il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.

“Adesso dovremmo avere il via libera al progetto entro il 10 luglio e successivamente sarà pubblicato il bando di gara. Sono consapevole – prosegue Toninelli – che si tratta di un’opera fondamentale per quei territori, che sono anche i miei. Il ministero che dirigo vuole subito dare un segno di attenzione massima, anche perché c’è un altro elemento importantissimo: restituire ai cittadini questo ponte potrebbe contribuire a salvare il punto nascite dell’ospedale di Casalmaggiore Oglio Po, un presidio irrinunciabile per un territorio che ha già tanti problemi”.

“Conosco gli altri progetti per un nuovo ponte, ma questo intanto è l’intervento deliberato dagli enti competenti e che non posso fare a meno di mandare avanti rapidamente, perché i cittadini di quel comprensorio non possono più aspettare. Più in generale, terrò in grande considerazione il problema della riqualificazione dei ponti  sul Po: perché moltissimi di questi sono fatiscenti e ormai rischiano di essere un pericolo. Il mio lavoro quotidiano vuole ripartire proprio da queste piccole-grandi opere, nella convinzione che il Paese abbia prima di tutto bisogno di tanti interventi diffusi sul territorio. È un fatto di civiltà, di rispetto delle persone, di attenzione alla qualità della vita, di giusta manutenzione di cui l’Italia ha necessità urgente. E anche perché siamo convinti che questo sia il modo migliore per far ripartire l’economia del Paese”, conclude il Ministro.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti