Commenta

Sabato rinascerà il parchetto
di Vicomoscano. Con un pensiero
(e un albero) per Riccardo Visioli

All’interno è stato piantato, come detto, anche un acero rosso in memoria di Riccardo Visioli venuto a mancare il 24 aprile. "Appena sarà pronta una targa che riporta una delle sue frasi più significative pronunciate durante la malattia".

VICOMOSCANO – Il parchetto in memoria dei Caduti di Vicomoscano, dopo l’intervento di riqualificazione, è pronto a essere inaugurato. E ricorderà pure Riccardo Visioli, il “ragazzo farfalla” scomparso nelle ultime settimane dopo una lunga malattia con la quale conviveva dalla nascita.

Nei giorni scorsi infatti è stato ultimato il montaggio delle ultime due panchine, una all’ombra della quercia e l’altra di fronte all’elenco dei Caduti sulla lapide che sorge sul lato destro del monumento, mentre nelle ultime ore è stato aggiunto un cestino e sono stati messi gli archetti per proteggere l’ingresso. Con l’arrivo dell’estate ed in occasione anche della festa dei patroni della frazione San Pietro e Paolo, il parchetto verrà riaperto con l’inaugurazione fissata sabato alle 17.30.

“Grazie anche all’aiuto economico di alcuni privati e aziende – spiega Stefano Stringhini, consigliere di maggioranza referente proprio di Vicomoscano – siamo riusciti a riqualificarlo e riportarlo in vita. E’ un progetto che il consigliere Giuseppe Scaglioni e il sottoscritto avevamo in mente da un po’ e nell’anno del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale non potevamo non realizzare. Come è stata consegnata la pergamena al Rotary Casalmaggiore Viadana Sabbioneta a fine aprile per aver sostenuto la ripiantumazione del verde grazie anche alla collaborazione di Silvia Tei e Francesca Belli, così sabato consegneremo altri quattro attestati di benemerenza pubblica all’Emiliana Parati, ad Afm, a Marco Cantini e a Ronnie Maia che con i loro contributi economici hanno reso possibile gli altri lavori, ovvero la sistemazione dei pilastri dove l’intonaco ormai cadeva a pezzi, la sistemazione del cancello – sabbiato, pitturato, rimontato con nuova struttura e serratura – e il posizionamento di quattro panchine”.

All’interno è stato piantato, come detto, anche un acero rosso in memoria di Riccardo Visioli venuto a mancare il 24 aprile. “Appena sarà pronta una targa che riporta una delle sue frasi più significative pronunciate durante la malattia – promette Stringhini – verrà appesa all’albero per non scordarci mai di lui”. L’ultima operazione è prevista per l’autunno prossimo, ossia nella stagione più indicata, e sarà la ripiantumazione del prato. In questo modo per il prossimo 4 novembre il parchetto sarà pronto per la commemorazione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti