Ambiente
Commenta

Zonizzazione cinghiali al via in Lombardia. Piloni (Pd): "Ritardo ingiustificato"

Per il consigliere Pd, quindi, "bisogna procedere nel più breve tempo possibile perché il territorio attende da troppo risposte su un problema urgente, sia nei termini di sicurezza, che in quelli di tutela del mondo agricolo".

MILANO – La Giunta regionale lombarda ha approvato la nuova suddivisione del territorio agrosilvopastorale regionale in aree idonee e non idonee alla presenza del cinghiale. La cosiddetta zonizzazione era stata sollecitata a più riprese dal Gruppo regionale del Pd in quanto in ritardo di almeno 6 mesi. “Bene, meglio tardi che mai, ma vogliamo ricordare all’assessore regionale all’Agricoltura (Rolfi, ndr) che questo provvedimento doveva essere pronto a gennaio – commenta Matteo Piloni, capogruppo in VIII Commissione Agricoltura –. Per noi, il ritardo è ingiustificato, perciò ora si proceda in maniera celere, e senza ulteriori rinvii, a deliberare le modalità di gestione sull’intero territorio regionale. Questo ulteriore intervento va pianificato entro settembre perché, da adesso in poi, ci sono 90 giorni di tempo”. Per Piloni questo modo di operare denota un chiaro atteggiamento: “Evidentemente i tempi della Regione non sono quelli degli agricoltori”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti