Commenta

Video sulla mostra del Diotti
e sull'alternanza scuola-lavoro:
studenti del Romani premiati

I 21 ragazzi coordinati dai tutor scolastici e da Roberta Ronda si sono adoperati per garantire l'apertura della mostra, per accompagnare i visitatori nelle sale e anche per fornire indicazioni sulle tele esposte e sulla vita del pittore.

CASALMAGGIORE – La grande mostra su Giuseppe Diotti a Casalmaggiore? Non smette di ottenere riconoscimenti e, questa volta, lo fa per merito dei ragazzi del Polo Scolastico Romani, con le classi 3° A Liceo Classico e 3° A e 3° B Liceo Linguistico, le quali, al termine del progetto alternanza scuola-lavoro hanno dato vita a un video capace di riassumere la loro esperienza, tra arte, inventiva e vissuto sul campo.

Presso la sala Maffei a Cremona gli alunni delle tre classi, accompagnati dai docenti tutor Valentina Strina, Cristiano Villaschi e Maria Chiara Zani hanno ricevuto il primo premio (consistente in una somma di denaro da reinvestire in attività di promozione di percorsi di alternanza) al concorso ‘Storie di alternanza’ indetto dalla Camera di Commercio di Cremona. Al ritiro del premio erano presenti anche
la dottoressa Roberta Ronda per il Museo Diotti e in qualità di Tutor Aziendale e l’assessore alla Cultura del comun di Casalmaggiore Pamela Carena. I ragazzi, come noto, hanno lavorato proprio durante il periodo della mostra, dunque da ottobre a fine gennaio, e il loro video, che ha vinto il primo premio, è stato realizzato appunto per documentare l’esperienza di alternanza presso la mostra dedicata al pittore Giuseppe Diotti.

I 21 ragazzi coordinati dai tutor scolastici e da Roberta Ronda si sono adoperati per garantire l’apertura della mostra, per accompagnare i visitatori nelle sale e anche per fornire indicazioni sulle tele esposte e sulla vita del pittore. Una bella collaborazione tra mondo della scuola e territorio. E un momento di vita scolastica diverso dal solito con nozioni e competenze apprese durante questo stage, sia nel rapporto con gli altri che nell’insegnamento e nell’acquisizione di informazione sulla storia dell’arte ottocentesca di un grande di casa nostra. Un video documentale che racchiude in pochi minuti, otto per la precisione, tre mesi di collaborazione e studi, approfondimenti e contatti. Fino al grande spettacolo di chiusura della mostra, che non a caso conclude il video. Meritatamente premiato, perché se l’esposizione sul Diotti ha funzionato è merito anche di questi giovani volontari.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti