Commenta

A Gussola "Sinistra in festa":
parlando di ponte e ferrovia
e ascoltando buona musica

"Hanno scelto di trascorrere una serata presso la nostra festa - spiega Sante Gerelli - anche compagni e amici che a suo tempo sono stati dirigenti, militanti e protagonisti di un tratto del loro percorso politico trascorso nella ex FGCI di Cremona".

GUSSOLA – Ormai è un appuntamento consolidato per Gussola e per i paesi limitrofi, quello della Sinistra in Festa. Anche quest’anno l’associazione “A Sinistra” organizza la sua festa, fatta di vari appuntamenti, dibattiti sui problemi territoriali come il ponte sul fiume Po, come il malfunzionamento della rete ferroviaria, argomenti che saranno trattati con esperti ed amministratori locali che vivono giornalmente  sulla loro pelle assieme a tanti cittadini. Appuntamento, quest’ultimo, previsto per il 10 luglio alle 21 con la partecipazione di Paolo Antonini, presidente del Comitato Treno Ponte Tangenziale, Cesare Vacchelli dei movimenti ambientalisti del Casalasco-Piadenese-Viadanese, Dario Balotta, presidente dell’Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni e Trasporti, Aldo Vincenzi, sindaco di Sabbioneta, e Michela Canova, sindaco di Colorno, con l’invito esteso anche ad amministratori locali e tecnici e ovviamente alla popolazione.

Ci sarà tanta musica per provare a soddisfare le esigenze che in questo campo pullulano: si va dal ballo liscio, all’esibizione di giovani ballerini per concludere con una grande serata, fissata il 15 luglio, a cui è stato dato un titolo accattivante ossia “Mi ritorni in mente”, dove si esibiranno cinque cantanti che negli anni hanno calcato i palchi a livello nazionale: Elisabetta Viviani, Gian Pieretti, Giuliano dei Notturni, Alessandra Ferrari e Leano Morelli accompagnati dall’orchestra di Fausto Tenca.

“Hanno scelto di trascorrere una serata presso la nostra festa – spiega Sante Gerelli – anche compagni e amici che a suo tempo sono stati dirigenti, militanti e protagonisti di un tratto del loro percorso politico trascorso nella ex FGCI (Federazione Giovanile Comunista Italiana) di Cremona. E’ possibile realizzare questo appuntamento annuale soprattutto perché ci sono tanti cittadini che si impegnano con il loro lavoro nella realizzazione di una manifestazione che ormai travalica il locale e provinciale: in tanti hanno visto e trovato il modo con il loro impegno di sentirsi a casa, e non è poco dato il momento politico e sociale che stiamo attraversando, dove trova più spazio l’individualismo. Noi finché ne siamo capaci a questo contrapponiamo un nuovo modo di stare assieme, e non di essere solo un numero ma un luogo  tutti sono e ne saranno protagonisti”.

Di seguito ecco la locandina con il programma completo:

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti