Commenta

San Martino, successo
record per la Festa del Bigul
al Torc: 250 kg di pasta venduti

"Quest’anno abbiamo battuto ogni record di presenze con ben 250 kg di ottimo bigolo al torchio. Grazie di cuore a chiunque sia venuto a gustare la buona cucina e ad ammirare San Martino dall’Argine" scrive il presidente Pro Loco Belletti.
Nella foto i volontari della festa

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Si è conclusa domenica dopo l’intero weekend la terza edizione della festa dal bigul al torc, organizzata dalla locale Pro Loco. Fuori da ogni aspettativa, la manifestazione ha avuto un grande successo con la preparazione di circa 250 kg di bigoli. Fra le quattro scelte di condimenti messe a disposizione dalla cucina (puttanesca, sarde, ragù e con l’oca in tragna), quella più richiesta è stata quella con l’Oca in tragna, un ragù ormai divenuto simbolo di riconoscimento del paese e unico nel suo genere.

Non poteva mancare il golosissimo budino San Martino gentilmente offerto dalla ditta locale Cleca San Martino. Tramite i sondaggi che venivano distribuiti ai presenti durante le serate si è potuto stabilire che molte delle persone presenti provenivano da tutta la provincia di Mantova e anche da quelle di Cremona, Brescia, Parma, Verona e persino di passaggio dalla Sicilia.

“Ai volontari va il mio più grande grazie – ha scritto Devid Belletti, presidente della Pro Loco, che fa il punto della situazione sul proprio profilo Facebook – perché ogni volta fanno sempre di più per il nostro paese. San Martino dall’Argine deve essere fiero e orgoglioso di avere un’associazione con così tanta gente sempre pronta a impegnarsi. In questa strepitosa festa all’insegna della buona musica e soprattutto del buon cibo, il nostro squisito bigul al torc ormai è diventato piatto che caratterizza il nostro paese. Quest’anno abbiamo battuto ogni record di presenze con ben 250 kg di ottimo bigolo al torchio. Grazie di cuore a chiunque sia venuto a gustare la buona cucina e ad ammirare San Martino dall’Argine, ormai divenuta capitale del bigolo al torchio. Ora il nostro obbiettivo è quello di far divenetare questo piatto un eccellenza della nostra zona, promuovendolo al massimo”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti