Cronaca
Commenta

Un rap contro il bullismo: Febbo e Vigoh coi ragazzi della elementare di Scandolara

“L’importante - ha spiegato Fratolillo a Repubblica - è smitizzare il personaggio del bullo, far passare il messaggio che è sciocco comportarsi così”. Lo stesso maestro ha curato il testo della canzone, mentre Vigolini ha composto la musica. GUARDA IL VIDEO

SCANDOLARA RAVARA – Un video contro il bullismo che parte dalle scuola. Dalle elementari di Scandolara Ravara, che fanno parte dell’Istituto Comprensivo Dedalo 2000, per la precisione. Un video del quale oggi parlano pure testate nazionale, come Repubblica ad esempio. Il modo più semplice per mandare un messaggio intelligente? Rendere partecipi in musica, arte universale e che difficilmente non risulta contagiosa, i più piccoli, ossia gli adulti di domani.

Con questo intento a Scandolara Ravara nelle scorse settimane hanno lavorato Renato Fratolillo, in arte Mc Febbo, e Pierpaolo Vigolini, alias Vigoh nel video specifico. Il primo, quando non fa musica, è maestro proprio di quella scuola e da lui è partita l’idea; il secondo, che nel video è impegnato alle tastiere, è insegnante di musica sempre nello stesso istituto, ma ha anche un’altra attività, o professione, se così vogliamo chiamarla, che lo rende molto noto nel casalasco: Vigolini è infatti il sindaco di Cingia dè Botti.

Dai due è partita l’idea, poi però il progetto ha avuto bisogno dell’indispensabile energia dei ragazzi coinvolti, bravi ad andare a tempo e a mettersi in gioco. Il tema del bullismo, del resto, è più che mai attuale, sia nel rapporto tra i ragazzini, sia nell’atteggiamento di certi studenti nei confronti dei docenti, come ha dimostrato purtroppo la cronaca recente. Non a caso Mc Febbo arriva a chiedere cinque bodyguard per il maestro, andando oltre in una serie di esagerazioni che mirano anzitutto a lasciare un messaggio formativo.

“L’importante – ha spiegato Fratolillo a Repubblica – è smitizzare il personaggio del bullo, far passare il messaggio che è sciocco comportarsi così”. Lo stesso maestro ha curato il testo della canzone, mentre Vigolini ha composto la musica. Infine, in fase di post produzione, un gruppo di professionisti di Mantova ha realizzato il video: e il risultato, oltre la canzone orecchiabile, non è niente male.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti