Commenta

San Martino, dalla minoranza:
"Posti per scrutatore al
seggio: prima i disoccupati"

Lettera scritta da Roberto Baschè, Mara Gandolfi, Roberta Salomoni

Egregio Signor Direttore,

il primo Consiglio comunale di San Martino dall’Argine, dopo le elezioni amministrative del 10 giugno, ha trattato questioni di rito come la verifica di eleggibilità dei consiglieri comunali, il giuramento del sindaco e l’elezione della nuova Commissione elettorale comunale a cui compete di nominare gli scrutatori in occasione di elezioni. Nella circostanza il nostro gruppo, che rappresenta la minoranza, ha depositato al protocollo una proposta di regolamento per la nomina degli scrutatori.

Sino ad oggi non c’erano regole e la nomina degli scrutatori avveniva su indicazione della maggioranza e in numero inferiore della minoranza. Tenendo conto dell’attuale pesante crisi dell’occupazione e delle condizioni di difficoltà economiche e sociali che il nostro Paese  sta attraversando, abbiamo proposto di  riservare ai disoccupati e agli studenti inoccupati, la priorità nella nomina degli scrutatori. Con la nostra proposta, la designazione dovrà avvenire sulla base di una graduatoria la cui formazione sarà determinata da criteri di trasparenza e da principi di solidarietà sociale. Si tratta di un segnale importante di attenzione, nei confronti di chi,  in questo momento difficile, fatica a tirare avanti e vive una condizione di vulnerabilità a causa dell’assenza di lavoro.

Con il nostro regolamento hanno quindi preferenza nella nomina a scrutatore i disoccupati e gli studenti non lavoratori. Nel caso in cui il numero degli aspiranti candidati  con titolo preferenziale, siano in numero maggiore rispetto agli scrutatori necessari, si procede con sorteggio. Nel caso in cui il loro numero risulti minore, si procede al sorteggio  tra tutti gli altri per i soli posti  residui. Vogliamo ricordare che il compenso per gli scrutatori rappresenta l’ammontare di una sostanziosa bolletta per il consumo energetico.

© Riproduzione riservata
Commenti