Cronaca
Commenta

Asfalti rifatti tra Quattrocase e Valle. Bongiovanni: "Sei mesi di attesa, lavori in tre giorni"

"A fronte di una burocrazia durata oltre 6 mesi tra progetto dal valore di 150mila euro, gara, esame delle offerte, assegnazione e aggiudicazione lavori, i lavori effettivi di riasfaltatura sono durati 3 giorni, da lunedì 9 a mercoledì 11".

VALLE (CASALMAGGIORE – C’è soddisfazione, ma se non senza polemica, per il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni, che sul proprio profilo Facebook “festeggia” la fine del primo lotto degli asfalti della strada Valle-Quattrocase. “Dopo decenni – spiega Bongiovanni – siamo riusciti a rifare ampi tratti, quelli più pericolosi, della strada che da Valle porta a Quattrocase e il tratto più ammalorato della strada da Valle viaggia verso Villa Pasquali, frazione di Sabbioneta. Quello appena completato era il lotto uno (del valore di 150mila euro comprensivi anche di Iva ndr)”.

I lavori, il giorno dopo, si notano, così come i tratti in cui le operazioni di rappezzo e sistemazione sono stati svolti. Una mossa gradita per gli abitanti delle frazioni, tenendo conto che Quattrocase e soprattutto Valle, anche per la loro distanza effettiva dal centro di Casalmaggiore, hanno sempre un po’ accusato il comune di interessarsi poco a queste comunità. Da qui si spiega la soddisfazione del sindaco per i lavori svolti. Nel mentre è già stato programmato e finanziato il lotto 2 della strada che va verso Bellaguarda, frazione di Viadana, comune confinante proprio con Casalmaggiore: la strada, sempre in mezzo ai campi come si conviene alla Bassa, ricca di capezzagne, verrà asfaltata nei tratti più ammalorati il prossimo anno, per una cifra identica (circa 110mila euro, ai quali però aggiungere l’Iva per giungere a 150mila euro).

Non manca però la nota polemica da parte del primo cittadino casalese, che merita attenzione e stimola qualche calcolo. “Vorrei segnalare – rimarca il sindaco – che a fronte di una burocrazia durata oltre 6 mesi tra progetto dal valore di 150mila euro, gara, esame delle offerte, assegnazione e aggiudicazione lavori, i lavori effettivi di riasfaltatura sono durati 3 giorni, da lunedì 9 a mercoledì 11. Questa è l’Italia!”.

C’è chi sui social si è sbizzarrito: 150.000 euro in 3 giorni di lavoro? Sono 50.000 euro al giorno, 5.000 euro l’ora contando che si lavora dalle otto alle dieci ore, 1.5 euro al secondo circa. Ecco i veri sprechi, scrive un cittadino di Casalmaggiore sui social. Del resto, sui ritardi della burocrazia, l’esempio ben noto e attuale del ponte Casalmaggiore-Colorno – pur con costi e tempi notevolmente dilatati e differenti – resta eclatante, senza bisogno di andare troppo lontano da Valle o da Quattrocase.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti