Un commento

Dal calcetto al
monumento: che restyling
a Torricella del Pizzo

"Poi ci occuperemo della Biblioteca Comunale – spiega il sindaco Sacchini – con la sostituzione degli infissi, che saranno uguali a quelli del piano superiore, e la tinteggiatura interna. Presto torneremo a occuparci anche del cimitero".

TORRICELLA DEL PIZZO – Opera sostanziale di restyling per Torricella, con una serie di lavori già cantierizzati dall’Amministrazione comunale e che avranno luogo nei prossimi giorni. Partiamo da un’opera già praticamente conclusa nella giornata di ieri, e che si è svolta presso il centro sportivo di via Guido Rossa. Il campo da tennis diventa infatti un campo polivalente di tennis e calcetto, con superficie in fibra sintetica. Ieri come detto si sono conclusi i lavori comprensivi di impianto di illuminazione, e oggi verrà decisa la data di inaugurazione, che avverrà con la disputa di un torneo di calcio a 5.

Un’altra opera attesa riguarda il monumento ai caduti che si trova in posizione centrale in piazza Bolfori, proprio di fronte al Municipio: «E’ un’operazione di manutenzione conservativa – afferma il sindaco Emanuel Sacchini – che effettuiamo in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, cui si riferisce la prima delle lapidi apposte. Nell’ambito delle celebrazioni ci è sembrato giusto rimettere in sesto il monumento, partendo dalla parte bronzea, che sarà pulita e levigata per essere riportata in buone condizioni, per poi passare a quella lapidea». Come si vede dalla foto sopra, è stata posta l’impalcatura, i lavori inizieranno lunedì e si protrarranno per una settimana circa.

«Poi ci occuperemo della Biblioteca Comunale – continua il sindaco – con la sostituzione degli infissi, che saranno uguali a quelli del piano superiore, e la tinteggiatura interna. Anche questi lavori inizieranno a breve termine. Presto torneremo a occuparci anche del cimitero: dopo il settore loculi, verrà restaurato il corpo centrale, con intonacatura e tinteggiatura, e finiremo i lavori ai bagni pubblici. Lavori che dovrebbero terminare al massimo nei primi giorni di settembre».

Ma non finisce qui: «Un altro lavoro che abbiamo iniziato riguarda il riordino dell’archivio storico, anche per ottemperare a un obbligo di legge: entro settembre verrà sistemato e digitalizzato per consentire ricerche veloci; è un’opera cui tenevo particolarmente. Infine nell’arco di un mese verrà ripristinato il meccanismo dell’orologio municipale, il cui ingranaggio al quarzo che trasmette gli impulsi dalla centralina si è rotto dopo una lunga vita utile di 50 anni». Conclusa questa serie di lavori, in autunno ci si occuperà delle strade del paese, partendo da quelle ghiaiate: «Sistemeremo tutte le strade bianche comunali, l’incarico alla ditta che se ne occuperà è già stato affidato».

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luigino biragat

    Complimenti!! In questi ultimi anni sono state fatte numerosissime opere. Un bravo agli amministratori che gestendo con oculatezza le risorse hanno trasformato questo piccolo paese in un gioiellino.