Cronaca
Commenta

Giocare a pallone in piazza è pericoloso? La proposta di Piccinelli: "Palla di spugna"

"Non vietiamo ai bambini di giocare in piazza nelle sere d'estate, sono bellissimi il loro vociare, le loro corse e lasciamo che le forze dell'ordine fermino i ladri e chi sfreccia con le auto, non i bambini: una palla di spugna e nessuno si fa male".

CASALMAGGIORE – Dopo il controverso episodio di sabato sera, in cui una donna sul “listone” di piazza Garibaldi è stata colpita da una pallonata scagliata da alcuni bambini che stavano giocando e poi portata all’ospedale, interviene Annamaria Piccinelli di Casalmaggiore la Nostra Casa.

Con una proposta che prova a trovare una via tra buon senso e regolamento (quest’ultimo vieta il gioco del pallone in piazza): “Tutti noi abbiamo giocato in piazza con il pallone – ricorda Piccinelli – e come ci piaceva! E anche per i miei figli vedo che è uguale. Certo può essere davvero pericoloso. Allora si potrebbe consentire il gioco a palla solo con palle di spugna. E’ un po’ quello che succede in spiaggia e nessuno si sogna di vietarlo pur essendoci tante persone. Non vietiamo ai bambini di giocare in piazza nelle sere d’estate, sono bellissimi il loro vociare, le loro corse e lasciamo che le forze dell’ordine fermino i ladri e chi sfreccia con le auto, non i bambini: una palla di spugna e nessuno si fa male”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti