Cronaca
Commenta

La nuova scuola di Canneto prende forma: si montano le pareti prefabbricate

Le operazioni della posa della struttura portante sono iniziate in questi giorni. L'intento è quello di terminare questa fase entro fine settembre

CANNETO SULL’OGLIO – I lavori al cantiere di Via Alighieri procedono senza intoppi e la nuova scuola primaria di Canneto comincia a prendere forma. Dopo la fase di demolizione dei vecchi padiglioni e dei lavori di livellamento del sottofondo, di realizzazione del piano di fondazione e la messa in quota della struttura metallica di ancoraggio della nuova costruzione alla fondazione stessa, è iniziata la posa delle pareti prefabbricate del nuovo plesso.Il materiale che costituisce l’intera struttura prefabbricata in legno ha cominciato ad arrivare a Canneto da lunedì. La struttura interamente realizzata in pannellature di legno tipo “x-lam” per le pareti e tipo lamellare per le travi e solai, viene interamente prodotta e sagomata nella sede del “prefabbricatore”, secondo le  esigenze del progetto e poi trasportata nel cantiere, dove quindi viene semplicemente posata secondo le specifiche tecniche, seguendo la numerazione dei pannelli.La pannellatura, in cantiere non subisce dunque nessuna modifica: è già tutta predisposta, comprese le aperture delle finestre. La struttura arriva direttamente in via Alighieri dall’azienda produttrice che si trova in Austria. Le operazioni della posa della struttura portante sono iniziate in questi giorni e chi ha avuto la possibilità di transitare davanti al cantiere comincia quindi ad intravedere la parte “verticale” del nuovo edificio.L’intento di Studio Eutecne (che ha curato la progettazione ed è incaricato della direzione dei lavori) e dell’ufficio tecnico comunale, che lavorano in sinergia, è quello di terminare entro fine settembre il montaggio della struttura portante per poi iniziare con la fase delle finiture e dell’installazione degli impianti tecnologici.Alla ripresa delle lezioni, i bambini che frequentano la primaria, potranno iniziare a prendere concretamente consapevolezza del futuro plesso scolastico che crescerà giorno dopo giorno sotto i loro occhi. Il progetto della nuova scuola da circa 2,5 mln di euro, che era stata presentato alla popolazione nel giugno 2017 in Sala Civica, dallo staff di Eutecne e dall’amministrazione Zecchina, prevede due corpi con 10 aule didattiche e un paio di aule più grandi per attività varie, tra cui quella psicomotoria, collegati tra di loro da un’ “agorà” centrale. La data prevista per la fine dei lavori è il 16 aprile del prossimo anno. MLR

© Riproduzione riservata
Commenti