Commenta

San Martino, l'affondo di Baschè
"Il sindaco si dia da fare per
ottenere i finanziamenti regionali"

La Giunta regionale ha appena stanziato fondi a sostegno degli investimenti dei piccoli comuni, il sindaco si dia da fare per ottenere i finanziamenti"

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Nuovo affondo della minoranza con il consigliere Roberto Baschè che “esorta” il Comune ad attivarsi per attingere ai fondi regionali. “La Giunta regionale – scrive in una nota – ha appena stanziato fondi a sostegno degli investimenti dei piccoli comuni.  Tra questi  spiccano  1 milione di euro per la realizzazione e l’adeguamento di parchi gioco,  3 milioni per la messa in sicurezza e riqualificazione di infrastrutture per la mobilita,   1 milione per l’acquisto di scuolabus ecologici,   3.170.000  per la realizzazione e l’adeguamento di infrastrutture sportive e ricreative, 3,57 milioni per  manutenzione straordinaria, recupero e riqualificazione del patrimonio naturale. Spero che si tratti di  risorse a fondo perduto perché, diversamente, il Comune di San Martino dall’Argine, avendo poco da aggiungere di suo,  rischia di incassare nulla  vista la crisi finanziaria di cui soffre. Di questo ne sono  esempio le spese per avvocati, che  succhiano soldi senza limiti. Ora ai 50.000 euro appena pagati, il Comune   ne ha già stanziati altri 20.000,  ma siamo a un pozzo senza fondo e  si aggiungeranno molti altri euro.  Tra i provvedimenti della Regione si contemplano  anche   870.000 euro per l’adesione ai servizi regionali per i pagamenti elettronici  e l’identità digitale dei cittadini. Le richieste di contributo decorrono  dal 17 settembre  al 15 ottobre 2018. I Comuni  sono invitati a contattare preventivamente i propri fornitori per pianificare le attività prima di presentare la richiesta. Il contributo è volto a favorire l’integrazione dei servizi con gli applicativi in uso negli enti e la manutenzione  degli stessi. Il contributo copre il 90% dei costi per i comuni con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti. La fatturazione elettronica per i servizi in sub appalto forniti alla pubblica amministrazione non è  un’eventualità remota, come ha  spiegato  il sindaco durante l’ultimo  Consiglio comunale,  ma invece è già  obbligatoria  a partire dal  1° luglio 2018, quindi: si dia da fare per ottenere i finanziamenti”

redazione@oglioponews.it

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti