Eventi
Commenta

Quattrocase, le sue zucche e gli scatenati AlterEgo: la festa chiude col botto

Lo spettacolo si è aperto con un video speciale: sulle note della ultima hit di Giusy Ferreri, infatti, con alcune clip preparate nei giorni scorsi per l’occasione, sono stati gli stessi abitanti di Quattrocase a ballare e presentare coreografie.

QUATTROCASE (CASALMAGGIORE) – Quattrocase e le sue zucche è durata quest’anno una serata in più, quella di lunedì, resasi necessaria per recuperare il sabato sera, quando la cucina è rimasta aperta ma lo spettacolo musicale, a causa del maltempo, era saltato. Poco male, anzi meglio così dato che lunedì gli AlterEgo hanno fatto ballare tutta la frazione con il frontman Alessandro Zaffanella, originario proprio di Quattrocase anche se con esperienze pure su palcoscenici nazionali, capace di coinvolgere tutti, dai più grandi ai più piccoli assieme ai suoi musicisti e al corpo di ballo.

Quattro serate, anziché tre dunque, ma un pienone continuo, anche in quel famoso sabato guastato dal maltempo: merito delle centinaia di volontari del Gruppo Emergenti, che al solito organizza, e della cucina diretta dallo chef Massimiliano Cavalli Teodoro. Protagonisti, con loro, i tortelli di zucca, piatto prelibato che ha raggiunto quota 500 quest’anno: 500 kg, cioè, di blisgòn preparati e consumati, tanto che già alle 21 di lunedì le porzioni previste erano in esaurimento. Chiaramente l’allungamento del programma, passato domenica anche dal motoraduno memorial Cuomo, oltre che da altri eventi musicali e dalla presenza dei gonfiabili per i più piccoli sempre nel campo dell’oratorio, ha chiamato volontari e cucina a uno sforzo suppletivo: motivo per godersi ancora di più la consueta serata di ringraziamento, solitamente fissata il lunedì a fine sagra e in questo caso soltanto rimandata di qualche ora per cause di forza maggiore, come abbiamo visto.

Tornando al concerto degli AlterEgo, con la pista da ballo via via sempre più piena allestita ai piedi del palco, lo spettacolo si è aperto con un video speciale: sulle note della ultima hit di Giusy Ferreri, infatti, con alcune clip preparate nei giorni scorsi per l’occasione, sono stati gli stessi abitanti di Quattrocase a ballare e presentare coreografie, suscitando un po’ di ilarità, perché l’autoironia non fa mai male, e il giusto apprezzamento. Nel complesso l’ennesima festa da record, con la formula consolidata dalla quale Quattrocase, visto il successo nonostante la concomitanza di eventi, non intende staccarsi. Ricordiamo che il ricavato della festa quest’anno contribuirà a finanziare la conservazione e i restauri della chiesa parrocchiale della frazione.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti