Cronaca
Commenta

Canneto, bandiere a mezz'asta e lutto cittadino per Paola E una folla silenziosa in piazza

Francesco Palazzolo ha disposto che la bandiera italiana venga esposta a mezz’asta sia in municipio che negli edifici pubblici, fino al giorno delle esequie. Quando queste verranno fissate, poi, il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino.

CANNETO SULL’OGLIO – Una folla numerosa di cannetesi si è riunita domenica pomeriggio alle 18, a 24 ore esatte dall’omicidio di Paola Beretta, per onorare la memoria della bibliotecaria uccisa dal raptus omicida della badante polacca 58enne poi arrestata dopo avere aggredito altre due persone.

L’incontro, pensato dal Gruppo di Cammino di Canneto, ha portato in piazza Gramsci davanti al Museo Civico, dove Paola curava diverse collezioni artistiche e storiche legate al comune mantovano, parecchi conoscenti, amici o semplice compaesani. Un momento di raccoglimento e riflessione, senza bisogno di tante parole, ma semplicemente per sentirsi comunità in un momento di grande dolore e di assurde pieghe prese dal destino. A tal proposito una veglia di preghiera è stata organizzata per lunedì alle ore 21 alla Chiesa del Carmine, mentre è stata sospesa la festa che domenica alle 17 era prevista presso il campetto dell’oratorio a Canneto, in segno di lutto.

Intanto il comune nella figura del commissario prefettizio Francesco Palazzolo ha disposto mediante una ordinanza che la bandiera italiana venga esposta a mezz’asta sia in municipio sia negli edifici pubblici, fino al giorno delle esequie. Quando queste verranno fissate, poi, il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino. Barbara Chmurzy?ska, giunta una settimana fa in paese dalla Sicilia, attende lunedì 3 settembre l’udienza per la convalida dell’arresto per omicidio davanti al Gip di Mantova.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti