Commenta

Cavatorta contro M5S per
trasporto scolastico: "Soddisfatti
di organizzazione e gestione"

"Il Comune non lascia a piedi nessuno - corregge Cavatorta - l'assorbimento di eventuali liste di attesa è fenomeno fisiologico di ogni inizio anno. Inutile che Teveri ci elenchi gli articoli di legge, quando loro dicono che la democrazia rappresentativa va superata!".

VIADANA – “Spiace doversi ripetere ma il Movimento 5 Stelle non può continuare a speculare su tutto per i propri tornaconti elettorali”: è un duro attacco quello rivolto dal sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta ai pentastellati locali. E il passaggio successivo chiarisce subito l’argomento: “Sul trasporto scolastici per Dosolo abbiamo già spiegato che quanto possiamo fare lo facciamo ben volentieri, quello che è impossibile no. Ricordo che tocca ai comuni dove si iscrivono gli studenti dover garantire il servizio. Per il nostro territorio che vanta 13 frazioni, più di 100 km quadrati, innumerevoli plessi scolastici lo facciamo già alla grande. Per quanto riguarda gli alunni di Cicognara va detto che: ogni anno, con l’inizio della scuola e l’assestamento del piano trasporti annuale, le prime tre settimane del servizio servono a mettere a punto i percorsi definitivi; va da sé che si formi una lista di attesa rispetto alle capienze dei mezzi. Tale lista con accorgimenti vari (coincidenze tra mezzi e trasbordi/scambio mezzi/controllo dell’ufficio su possesso del tesserino che abilita alla salita sul mezzo etc) poi viene ad esaurirsi. In ogni caso la ditta che gestisce l’appalto, per capitolato, deve garantirci assorbimento delle liste di attesa (se esistenti) e di conseguenza i mezzi necessari”.

“Dunque il Comune non lascia a piedi nessuno – corregge Cavatorta – l’assestamento e l’assorbimento di eventuali liste di attesa è fenomeno fisiologico di ogni inizio anno. Inutile che Teveri ci elenchi gli articoli di legge, quando i loro capi dicono che la democrazia rappresentativa va superata! Pensate che abbiamo attive ben 7 linee di trasporto scolastico, di cui una che abbiamo istituita proprio l’anno scorso noi, da Cogozzo Cicognara per Viadana centro e viceversa, il trasporto scolastico costa al comune 325.000 euro all’anno, non noccioline e di questi solo un terzo viene coperto dagli utenti, il resto è a carico della collettività. Ogni giorno movimentiamo verso i nostri plessi scolastici ben 613 (!) bambini e studenti per un totale di 121.000 km annui (!) percorsi. A questi utenti viene garantito un servizio di raccolta quasi personalizzato, custodia sui mezzi e innumerevoli interventi di trasporto ad personam per i casi complessi, in costante aumento, che costano moltissimo”.

“Quindi rispediamo al mittente le accuse – conclude sul sindaco – e siamo molto soddisfatti di come tale immane lavoro di organizzazione e gestione di questo servizio pubblico viene svolto dagli uffici. Infine invito le opposizioni a distinguere tra quelle che sono variazioni di bilancio dovute a investimenti, più consistenti (e qui si contraddicono perché ci attaccano dicendo che non facciamo mentre gli importi indicano il contrario) e quelle per spese correnti (come il trasporto) che devono necessariamente trovare copertura in bilancio o con minori spese o maggiori entrate. Queste cose le ripeto da tre anni in ogni consiglio ma evidentemente non è stato ancora capito”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti