Commenta

San Martino fa il pieno
con la Fiera della Madonnina:
e la budinata non tradisce mai

Stand, musica, giochi, gonfiabili per i piccoli, artisti di strada e luna park, oltre ai concerti serali, hanno completato il cartellone della manifestazione per la soddisfazione del sindaco Alessio Renoldi e di Devid Belletti, presidente Pro Loco.

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Trecentosettantatre anni e non sentirli: la Fiera della Madonnina a San Martino dall’Argine ha fatto ancora una volta centro con un weekend, lo scorso, di eventi che hanno messo in mostra l’intraprendenza e la capacità organizzativa, oltre che di comune e Pro Loco, anche di diverse associazioni di volontariato che da sempre animano il paese virgiliano.

Nata nel 1646 sotto la dinastia dei Gonzaga, una delle più antiche fiere del comprensorio ha saputo rinnovarsi e in questo periodo storico ruota attorno alla “Budinata” domenicale che esalta l’azienda Cleca di San Martino, nota in tutta Italia proprio per il suo budino, con vari gusti proposti. Ben 5mila persone hanno preso d’assalto portici e centro di San Martino, alla presenza dell’ad di Cleca Carlo Zanetti e di tanti volontari che hanno servito, gratuitamente, le miniporzioni ai presenti. Uno degli aspetti meno conosciuti ma più importanti della Budinata è peraltro da qualche anno la partecipazione attiva del ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down di Mantova: questi ragazzi si mettono dietro al banco e con dedizione servono i budini e i dolcetti come se fosse il loro lavoro da sempre.

Stand, musica, giochi, gonfiabili per i piccoli, artisti di strada e luna park, oltre ai concerti serali, hanno completato il cartellone della manifestazione per la soddisfazione del sindaco Alessio Renoldi e di Devid Belletti, presidente della Pro Loco, associazione che quest’anno si è occupata della parte tecnica e della cucina, sfornando piatti della tradizione mantovana. “La nostra meravigliosa piazza – ha detto Renoldi – nei giorni di fiera diventa un bellissimo punto di riferimento: ne andiamo orgogliosi e questo è il modo migliore per valorizzare il nostro paese. Non a caso tutta la popolazione e tutte le associazioni di volontariato sono coinvolte, come dimostrano anche le bandiere di tutte le contrade che vengono esposte”.

Da ricordare poi, sabato, la presentazione del romanzo “L’Utile” di Mauro Acquaroni con Gianni Fava e il Palio dei Birrifici. Inoltre, novità di quest’anno, sono stati premiati i migliori scatti del concorso fotografico”Cheese!” voluto dall’assessorato alla Cultura. Il primo posto è andato da Isacco Sanguanini, seguito da Elena Caleffi e Roberto Telloni: questo per quel che concerne la giuria di qualità. Quella popolare, con 256 like, ha invece premiato “I passi della vita” di Elena Caleffi. In totale sono stati 75 gli scatti presentati, che verranno utilizzati in futuro per locandine e brochure e per la promozione turistica e culturale del paese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti