Commenta

Leva 2000, parla Bellini: "Proteste
esagerate, nessun danno. E il
materiale da scoppio veniva da fuori"

Affermando che lo scoppio di petardi si poteva prevenire sminuiscono il lavoro svolto dalle forze dell’ordine presenti con sette mezzi in piazza fin dalle prime ore serali e sicuramente se il numero di ragazzi fosse stato come a Casalmaggiore (tre gatti) non si sarebbe fatta nessuna fatica

VIADANA – La gente si è lamentata, i rumori e gli scoppi li hanno sentiti in tanti, il fastidio è stato notevole ma per l’assessore Bellini il lamentarsi è esagerato. La leva è andata bene, a Viadana solo bravi ragazzi. Il materiale da scoppio ed i fuochisti venivano da fuori. Nessuno ha spaccato nulla. E meno male.

“In questi giorni sulla leva è stato scritto tanto ma purtroppo quasi tutto non veritiero: precisiamo subito che dopo tante raccomandazioni fatte dal sottoscritto, Viadana non ha avuto nessun danno materiale e non c’è nulla da ripristinare. Ho visto publicare foto di un bidone e sull’articolo c’era scritto ancora atti vandalici a Viadana, vetro in strada che però così non è perché il bidone si era solo sganciato dal proprio sostegno causando la fuoriuscita di materiale dal suo interno tra cui alcune bottiglie di vetro depositate i giorni precedenti.

Abbiamo saputo della leva alcune settimane fa e subito ci siamo attivati informando immediatamente le altre forze dell’ordine e coordinandoci insieme sul da farsi, abbiamo immediatamente programmato i servizi della polizia locale durante le ore serali ed emanato le ordinanze contro la vendita di bevande con contenitori di vetro. Nelle prime tre sere i ragazzi sono rimasti a Viadana fino alle ore 11, poi sono partiti per le discoteche di altri paesi ed oltre a qualche coro rivolto verso le forze dell’ordine, causato dalle sanzioni emanate durante la pre leva non c’è stato nulla di eclatante.

La domenica i ragazzi si sono fermati a Viadana presso un noto locale di via al ponte dove sono arrivati pullman da tanti paesi, anche lontani da Viadana, proprio questi forniti di petardi che provocavano rumore molto forte, si pensi che Domenica erano presenti sul nostro territorio più di 500 ragazzi e elogio tutte le forze dell’ordine compresa la polizia locale per aver gestito la situazione nel miglior modo possibile.

Due parole anche sull’interrogazione presentata dal movimento cinque stelle che avrà risposta nel prossimo consiglio, affermando che lo scoppio di petardi si poteva prevenire sminuiscono il lavoro svolto dalle forze dell’ordine presenti con sette mezzi in piazza fin dalle prime ore serali e sicuramente se il numero di ragazzi fosse stato come a Casalmaggiore (tre gatti) non si sarebbe fatta nessuna fatica a gestire la serata, provassero loro a fermare la foga di tutti quei ragazzi.

Avevo detto che non si poteva più tollerare comportamenti incivili e infatti si stanno effettuando le indagini del caso per identificare i responsabili dello scoppio dei petardi e sono certo che anche questa volta si dovrà sanzionare qualcuno, cosa poco gradita da questa amministrazione ma purtroppo doverosa nei confronti dei tanti cittadini che hanno provato disturbo dagli scoppi. Concludendo sono soddisfatto: dopo tanti anni è la prima volta che il comune non dovrà stanziare soldi per ripristinare danni causati dalla leva, segno evidente che l’amministrazione sta percorrendo la strada giusta”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti