Commenta

Rossano Visioli, l'eroe
in una mostra: le foto inedite
di Luigi Briselli in Pro Loco

Le foto virano tutte al bianco e nero, mostrano anche alcuni dettagli e momenti di giorni felici, quando ancora Rossano non era partito per quella che aveva sempre sentito davvero come una missione di pace e come una vocazione. GUARDA IL SERVIZIO DEL TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – Omaggio ad un eroe: Casalmaggiore ricorda così il suo, di eroe. Rossano Visioli, il 15 settembre di 25 anni fa, perdeva la vita a Mogadiscio in una missione di pace trasformatasi presto in uno squarcio di morte. In occasione dell’anniversario, sabato, a Casalmaggiore sono previste celebrazioni organizzate dall’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia sezione di Cremona, in collaborazione con la famiglia di Rossano, morto in Somalia ad appena 20 anni, e con il comune casalese.

Ma, come corollario di queste celebrazioni, lo stimato fotografo di Martignana di Po Luigi Briselli ha allestito in Pro Loco – in piazza Garibaldi dove la manifestazione di sabato nel tardo pomeriggio si concluderà con gli aviolanci di precisione dei Parà della Folgore e dei gruppi sportivi militari – una mostra che racconta quei giorni tremendi di Casalmaggiore. Briselli, infatti, che fornisce così un grande documento storico alla cittadinanza, seguì in prima persona i due momenti clou dell’addio a Rossano, Caporal maggiore medaglia d’oro al valore dell’Esercito: il primo a Pisa, dove la salma rientrò assieme a quella del commilitone Giorgio Righetti, ricevendo tutti gli onori militari; il secondo nella sua Casalmaggiore, con i funerali che passarono dal comune, dalla piazza, fino al Duomo, e la salma scortata da una folla oceanica.

Le foto virano tutte al bianco e nero, mostrano anche alcuni dettagli e momenti di giorni felici, quando ancora Rossano non era partito per quella che aveva sempre sentito davvero come una missione di pace e come una vocazione. E’ una mostra di ricordo, un documento storico, come detto, che passa dalle lacrime, laceranti, dei famigliari, gli stessi – con mamma, papà e le due sorelle – sabato saranno presenti assieme a tanti amici di Rossano all’inaugurazione del cippo che, poco dopo le 16.30, proprio in via Visioli verrà scoperto per insegnare a chiunque passi da lì chi era il Caporal maggiore parà di Casalmaggiore.

L’esposizione in Pro Loco resterà visitabile fino a domenica: pochi giorni dunque per ammirarla, come si conviene ai momenti da catturare in un istante e custodire per sempre. Poi, come è accaduto per tutti questi 25 anni già trascorsi, la memoria andrà comunque coltivata giorno per giorno, ripensando possibilmente a Rossano orgoglioso della sua divisa e felice, così come non a caso appare nel manifesto copertina della mostra.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti