Eventi
Commenta

Festa della Zucca, una zucca da mangiare ma soprattutto pensante (e critica)

Si è anche parlato del Campionato mondiale di Invido. Già la cosa fa ridere di suo, ma è più seria di quel che di primo acchito può sembrare. Quella kermesse spalmata su due giorni legata ad un gioco che ha una diffusione massima di una 20ina di km da Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Luogo insolito per la presentazione di una festa. Più precisamente della Festa più grande di tutta la città, insieme a quella de ‘La città dei bambini’. Due feste diverse e strutturate in maniera opposta. Successo per entrambe le formule. Ma torniamo al luogo della presentazione, l’ex Casa Abaziale, imponente struttura che sorge al di sopra di quello che è l’attuale oratorio. Sino ad una decina di anni fa un – non luogo – come lo ha ben definito l’ex assessore alla cultura Ferruccio Martelli. Oggi, e con qualche sacrificio, un luogo parzialmente recuperato nella sua imponente bellezza.

Pavimenti ondulanti, affreschi alle pareti che venivano giù, i pezzi pregiati – i camini marmorei soprattutto ma pure tanti dei libri antichi del fondo della biblioteca abaziale – spariti nel tempo, in anni di incuria e di predoni. In quella biblioteca di oltre 5000 pezzi, sono rimasti solo 4 incunaboli del ‘400. Gli altri, insieme ad altri testi preziosi presenti nelle vecchie catalogazioni e non più negli armadi, finiti nelle case di qualche privato collezionista.

Erano anni così, anni di incuria e di abbandono, anni di sottrazioni pesanti. Oggi il fondo è stato messo in sicurezza ed i luoghi parzialmente recuperati. Serviranno almeno altri 150 mila euro per portare a termine il recupero dei cassettoni e la messa a nuovo di qualche parete, ma è già un punto di partenza. Ma torniamo alla zucca. Seconda particolarità di una presentazione un po’ strana: si è presentata la festa della zucca senza parlare di zucca. Non di quella coltivata nella nostra terra quantomeno. Poiché di zucca si è parlato ma quasi esclusivamente quella che ognuno di noi, più o meno piena, porta in testa. Ci torneremo poi. Quando parleremo di Inventio.

Seconda stranezza (anzi terza se vi si aggiunge il luogo). Neppure una presenza da parte del comune. Non ne avremmo parlato se non avesse rimarcato la cosa il geometra Stefano Busi, sostenuto da una sferzante battuta dell’ex sindaco Massimo Araldi che ha rimarcato che in fondo non tutto il male vien per nuocere. Daccordo, c’era la giunta e gli assessori ed il sindaco erano impossibilitati, ma un consigliere comunale in rappresentanza, e magari pure di sfuggita forse lo si sarebbe potuto trovare.

Altro elemento è stata la piega che ha preso tutta la presentazione che poi presentazione vera e propria non è stata. Si è parlato di ordini religiosi della città, si è parlato della Chiesa del vecchio ospedale con un confronto piuttosto acceso tra l’ex sindaco Araldi ed il parroco di Santo Stefano don Claudio Rubagotti. L’ex sindaco ha lanciato la proposta che la chiesa si riprendesse il gioiello al momento proprietà dell’ex ASL, il parroco ha rimarcato il fatto che al momento non vi sono neppure i soldi per riparare il Duomo. Si è parlato pure di ragazzi, di visione della città, di tradizioni. Il geometra Stefano Busi, oltre a rimarcare l’assenza dell’amministrazione ha parlato dell’importanza dei lavori di recupero del palazzo abaziale, avvenuto dopo un lungo e faticoso percorso incominciato da don Alberto Franzini. L’ampia scalinata e il panorama prospettico appena giunti al termine della scala, di per se, è già incantevole. Domenica, e all’interno degli eventi de La Festa della Zucca sarà possibile visitare tutti i luoghi con un percorso guidato (15, 16, 17 e 18) che descriverà oltre agli ambienti il fondo della biblioteca.

Ma si è anche parlato del Campionato mondiale di Invido. Già la cosa fa ridere di suo, ma è più seria di quel che di primo acchito può sembrare. Quella kermesse spalmata su due giorni legata ad un gioco che ha una diffusione massima di una 20ina di km da Casalmaggiore è davvero una sorta di mondiale. Il mondo dell’invido finisce a Marcaria da una parte, e forse a Dosolo dall’altra. Chi vincerà il torneo a Casalmaggiore potrà fregiarsi sul serio di quel titolo. Il premio, manco a dirlo, sarà in natura. “L’invido – ha ricordato Ballasini, è un gioco che si pratica nelle osterie, che si fa in dialetto, un insieme di bluff, di provocazioni, di urla e di lambrusco”. Mai definizione fu più completa.

Dopo aver divagato, andiamo al vero e proprio programma. Perché una festa, al di là delle parole di uno scrivano, c’è.

INVENTIO – “Dall’anno scorso – ha spiegato nell’opuscolo informativo il presidente degli Amici di Casalmaggiore Achille Scaravonati –  la tradizionale Festa della Zucca di Casalmaggiore si e? arricchita dell’evento che trasforma il grande ortaggio arancione da prodotto gastronomico a immagine della “testa” che pensa. E? Inventio, l’Expo delle Idee: un progetto culturale che vuole essere un’occasione aperta a tutti di presentare, condividere e realizzare conoscenze, attraverso un momento e uno spazio dove esporre idee ed innovazioni nei diversi campi in cui esse sorgono.

Rivolgendosi soprattutto ai giovani, Inventio vuole essere evento e luogo nel quale si possono incontrare persone interessanti per stimolare la propria mente e il proprio lavoro; sviluppare proposte e discutere dei propri pensieri; elaborare progetti per rilanciare il territorio dell’Oglio-Po. Il tutto cercando di instaurare collaborazioni con realta? industriali e istituzioni scolastiche per creare energie positive e stimoli alla nostra comunita?. Inventio, in parole povere, e? un contenitore aperto nel quale non si parla solo di innovazione, ma si prova anche a realizzarla.

Il tema di questa edizione, SFIDE, ci e? venuto in mente guardando la situazione socio-politica del nostro tempo e, in particolare, della nostra Casalmaggiore. La chiusura del ponte, il depotenziamento dell’ospedale, la pessima linea ferroviaria provocano conseguenze importanti sul nostro territorio. Ed e? proprio il contesto che si e? venuto a delineare che ci ha spinto, per questa edizione di Inventio, a riflettere sul concetto di SFIDA. Essa e? un gesto, una parola, un episodio che provoca una nostra reazione. Continuamente, ogni giorno, il guanto della difficolta?, dell’imprevisto, della fatica ci vengono lanciati a terra da un futuro sempre piu? presente ma che aspetta una nostra risposta. Perche? la sfida e? anche una scelta. E per vincerla, il primo passo e? accettarla.

Inventio stavolta ruota attorno a queste riflessioni, con l’intento di proseguire il percorso iniziato negli ultimi anni nel raccogliere idee utili per ragionare sulle caratteristiche e sulle potenzialita? del territorio Oglio-Po e nazionale e per far luce sul domani che ci attende. Un futuro per cui serve molto coraggio e tanta forza di carattere per affrontare le difficolta? che quotidianamente ci si presentano.
Verranno dunque proposti incontri con relatori di grande competenza ed esperienza che ci guideranno nell’approfondimento di argomenti d’attualita? e di forte interesse per il territorio locale e nazionale.

Cosi? come non mancheranno numerosi stand di aziende innovative provenienti da tutto il territorio Oglio-Po e non solo. Non mancheranno poi attivita? legate al concetto di sfida con la quale mettersi appunto alla prova e mettere in mostra abilita? e competenze.

A questa iniziativa della zucca “pensante” nuove istituzioni, enti, imprenditori e volontari ci sostengono, assieme a coloro che ci appoggiano dall’anno scorso, in questo progetto Inventio.
A ciascuno di loro i miei piu? sentiti ringraziamenti per aver deciso di accettare questa nostra provocazione, la nostra sfida, e di batterci assieme per il futuro”.

Ricco il programma: SABATO 22 e DOMENICA 23 Settembre LO ZOO DEI ROBOT • LABORATORI DI ROBOTICA 09:00 12:00 15:00 20:00. Costruire e programmare dei veri e propri robot mobili in grado di evitare gli ostacoli, riconoscere la luce, reagire ai suoni! I laboratori di Scuola di Robotica si terranno ogni ora e consentiranno la partecipazione di una quindicina di bambini per ogni turno.

SABATO 22 e DOMENICA 23 Settembre SFIDE A SCACCHI 09:00 12:00 15:00 22:00 Stand dedicato alla SFIDA al gioco degli scacchi.

SABATO 22 Settembre GIOCOMOTRICITA? SU SCACCHIERA GIGANTE 10:00 11:00 Il gioco degli scacchi come attivita? per lo sviluppo psicofisico del bambino – dedicato alle insegnanti.

DOMENICA 23 Settembre SIMULTANEA DI SCACCHI 15:00 20:00 Il Gran Maestro Stefano La Venia contro i primi 12 che si prenotano presso lo stand della Scacchistica Oglio-Po.

SABATO 22 e DOMENICA 23 Settembre TAKE AWAY DELLA SCIENZA • La cucina degli esperimenti 09:00 12:00 15:00 20:00 L’attivita? e? strutturata come un ristorate in cui un cuoco-scienziato e un cameriere-assistente, serviranno ai loro ospiti, diversi “menu? scientifici” con cui cimentarsi. Basta prenotarsi, ordinare e l’esperimento scientifico e? servito. Alla fine, i risultati degli esperimenti si potranno impacchettare e portare a casa.

SABATO 22 Settembre. A cura dell’Associazione Industriale di Cremona – Prove individuali di colloquio di lavoro per ragazzi 09:30 12:30.

IN SFIDA CON SE STESSI – VENERDI? 21 ore 21.00 P.zza Garibaldi
Di tutte le sfide che potremmo affrontare la piu? dura in assoluto e? sicuramente quella che porta a confrontarci con la nostra forza di volonta?, con il nostro carattere e con cio? in cui crediamo. L’obiettivo dell’incontro e? quello di descrivere cos’e? una sfida, come la si riconosce e capire quali possono essere gli strumenti per poterla affrontare. Intervengono Prof. Herbert Bussini, docente alla Counseling SINTEMA di Bergamo. Andrea Devicenzi, atleta paralimpico e personal coach. Fausto Desalu, velocista italiano. Modera Dott. Antonio Frau, laureato in Giornalismo all’Universita? di Parma, collaboratore con alcune testate giornalistiche sportive.

L’IDENTITA? DEL TERRITORIO TRA PASSATO E PRESENTE – SABATO 22 ore 18.00
“Un paese che ignora il proprio passato, non puo? avere un domani” (Montanelli). Nel corso degli anni, il territorio ha affrontato innumerevoli sfide che ne hanno determinato la sua identita?. Quali sono state le principali tappe che hanno caratterizzato l’evoluzione dell’Oglio-Po e di Casalmaggiore? Attraverso un breve viaggio nella nostra storia, i relatori cercheranno di capire quali potrebbero essere gli appuntamenti che rischiamo di perdere con il futuro. Intervengono Massimo Araldi, ex-sindaco di Casalmaggiore negli anni Ottanta Dott.sa Maria Carla Volta, docente di Italiano e Storia presso l’Istituto Tecnico Commerciale E. Sanfelice di Viadana. Prof. Giulio Milanesi, presidente della Societa? Storica Viadanese. Modera Dott. Alberto Fazzi, laureato in Ingegneria Civile e Ambientale all’Universita? di Parma.

EDUCARE I GIOVANI NELL’ETA? DEL NICHILISMO – SABATO 22 ore 21
I giovani, anche se non sempre lo sanno, stanno male. E non solo per le crisi esistenziali che costellano la giovinezza, ma perche? un ospite inquietante, il nichilismo, si aggira tra loro. Le famiglie si allarmano, la scuola non sa piu? cosa fare, solo il mercato si interessa di loro per condurli sulle vie del divertimento e del consumo. La vita dei giovani non riesce a proiettarsi in un futuro capace di far intravedere una qualche promessa. C’e? una via d’uscita? Il grande accademico Umberto Galimberti prova a rispondere a una delle sfide piu? difficili: insegnare ai ragazzi l’arte del vivere.
Intervengono Umberto Galimberti, accademico italiano. Modera Dott. Davide Gonzaga, docente di storia e filosofia presso il Liceo scientifico Aselli di Cremona

IMPRESA 4.0; LA SFIDA DELLA DIGITALIZZAZIONE – DOMENICA 23 ore 10.30
Cosa fare oggi per rimanere al passo con la costante trasformazione digitale? Cerchiamo di capire quali sono le misure previste dal “Piano nazionale Impresa 4.0” per le aziende che vogliono cogliere le opportunita? legate alla quarta rivoluzione industriale.

SFIDANDO – CONTEST FOTOGRAFICO – Questo settembre, a Casalmaggiore, accetta la sfida di ”INVENTIO, l’Expo delle Idee”! Nella festa delle idee si vuole dimostrare come ognuno puo? essere protagonista del cambiamento; basta un gesto, un pensiero per cambiare il mondo. Anche una foto. SFIDANDO e? il contest con il quale potrete mettere alla prova le vostre idee e le vostre energie: Pronti ad accettare la sfida? L’edizione 2018 di Inventio, l’Expo delle idee, ha come tema principale la SFIDA Essa e? un gesto, una parola, un episodio che vuole una nostra reazione. Esistono varie forme di prove da superare: dallo sport alla scuola, da una personale passione a un progetto da realizzare. Numerose sono le sfide che ognuno affronta nella vita di tutti i giorni alle quali bisogna cercare soluzioni e sviluppare idee originali. Sfide che portano a superare il limite che ti impedisce di arrivare al tuo obiettivo. Cattura una tua sfida e mettila in mostra in modo creativo! Fotografa e immortala oggetti, creazioni e prestazioni che rappresentino in modo originale il superamento di una prova, in qualsiasi ambito essa si presenti. Condividi i tuoi scatti o video su Instagram o Facebook attraverso i tag che rappresentino un modo originale di reinterpretare il concetto di sfida o una vostra creazione ideata da voi stessi. La partecipazione e? gratuita e aperta a tutti. Le immagini possono essere scattate con qualsiasi dispositivo e in qualunque luogo; non ci sono limiti di fotografie per ogni partecipante al concorso. Per partecipare al contest devi semplicemente caricare i tuoi scatti sul tuo profilo Instagram o Facebook assegnando in modo creativo un titolo alle tue immagini e utilizzando l’hashtag #inventio18. Durante il periodo del concorso le foto caricate saranno visibili sulle pagine Facebook e Instagram della Pro Loco di Casalmaggiore e nei totem audiovisivi presenti all’esterno della sede in piazza Garibaldi. I primi tre classificati del concorso saranno premiati con l’esposizione dei loro scatti all’interno della Pro Loco, assieme alle altre dieci foto piu? originali di quelle partecipanti. Le fotografie saranno poi in mostra all’interno della Pro Loco fino a sabato 6 ottobre. Verranno considerate aderenti al concorso e valutate le fotografie che utilizzano l’hashtag stabilito e che saranno caricate sui social network nel periodo indicato dal concors E? necessario che il profilo social sia reso pubblico per rintracciare la foto attraverso l’uso dell’hashtag Il giudizio della giuria terra? in considerazione l’estetica e l’originalita? di appartenenza al progetto.

Per Info per Inventio: Jacopo Orlo o Stefano Ghirlandi. Le informazioni sul programma, i cambiamenti dell’ultima ora, gli spostamenti di luogo in caso di pioggia o altro, gli eventi sospesi o soppressi sono costantemente aggiornati sul sito www.amicidicasalmaggiore. it o sulla pagina Facebook dell’evento. L’ingresso agli eventi e? libero e gratuito.

Per quanto riguarda la festa della zucca, menù ed iniziative le trovate in fondo al pezzo. Ce n’è per tutti i gusti insomma, non resta che partecipare.

Nazzareno Condina

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti