Cronaca
Commenta

Treni, a Colorno non si aprono le porte, pendolari costretti a scendere a San Polo e tornare indietro

Lo spiacevole incidente di questa mattina chiude una quindicina di giorni costellati di ritardi, più o meno lunghi. Al di là delle promesse di Stato e Regione, non cambia niente. La solita pena per i viaggiatori. Il solito strazio.

CASALMAGGIORE – Altra triste puntata per la linea ferroviaria Brescia Parma. Oltre al danno la beffa per alcuni viaggiatori che – lavoratori nell’area di Colorno – avevano preso il treno delle 7.15 in partenza da Casalmaggiore. Arrivati alla stazione di fermata, le porte del treno non si sono aperte ed il mezzo è ripartito destinazione San Polo. Da lì i viaggiatori hanno dovuto chiamare colleghi o amici, o aspettare il treno che facesse il percorso inverso.

Lo spiacevole incidente di questa mattina chiude una quindicina di giorni costellati di ritardi, più o meno lunghi. Al di là delle promesse di Stato e Regione, non cambia niente. La solita pena per i viaggiatori. Il solito strazio.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti