4 Commenti

Carabinieri, controlli antidroga
davanti al Romani: giovane
"beccato" mentre fuma marijuana

Nella circostanza i militari hanno passato al setaccio anche i giardini pubblici antistanti il Polo Scolastico Romani, individuando un 23enne nigeriano, residente in Toscana, ma di fatto domiciliato nel casalasco, intento a fumare marjuana come nulla fosse.

CASALMAGGIORE – In concomitanza con l’apertura dell’anno scolastico sono ripresi i controlli antidroga dei carabinieri di Casalmaggiore nei pressi degli edifici di istruzione della zona per contrastare il consumo di sostanze stupefacenti tra i minori. Per gli studenti del Polo Scolastico “Romani” e dell’Istituto Professionale “Santa Chiara” di Casalmaggiore già a fine maggio scorso c’era stato un incontro inaspettato tra i banchi di scuola col cane antidroga “Grinder”, splendido esemplare di labrador biondo del Nucleo Cinofili Carabinieri di Orio al Serio. In quella circostanza, i militari dell’Arma avevano rinvenuto addosso a 2 studenti alcuni grammi di marjuana e hashish con conseguente ed immediata segnalazione alla Prefettura di Cremona dei ragazzi quali consumatori di stupefacenti.

Nel corso della mattinata odierna (venerdì) il controllo è stato ripetuto. All’uscita degli studenti dai due istituti scolastici non è stata trovata sostanze stupefacente. Nella circostanza i militari hanno passato al setaccio anche i giardini pubblici antistanti il Polo Scolastico Romani, individuando un 23enne nigeriano, residente in Toscana, ma di fatto domiciliato nel casalasco, intento a fumare marjuana come nulla fosse, mentre se ne stava seduto su una panchina all’ombra. Alla vista dei carabinieri il giovane non ha potuto far altro che consegnare lo spinello che teneva tra le mani risultato del peso di gr. 1,35.

Anche per lui è scattata una segnalazione alla Prefettura ed il contestuale sequestro della sostanza stupefacente. Nel corso dell’attività i carabinieri della locale Stazione, impegnati nel corso della mattinata con 4 militari, hanno identificato una ventina di soggetti, in prevalenza studenti. Gli investigatori dell’Arma stanno ora cercando di risalire allo spacciatore della sostanza che, per pochi euro, ha ceduto la droga al giovane.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luigino biragat

    Residente in Toscana e domiciliato nel casalasco…cosa ci faceva vicino alle scuole? Mah, risposta difficilissima da immaginare…ah no, facilissima…stava lavorando per pagarci le pensioni!!!

    • Marco

      Attenzione non diamo sempre la colpa agli altri, se c’è chi vende, sempre ammesso che il tipo in questione fosse li per quello, vuol dire che c’è anche chi acquista…ma sopratutto su uno che spaccia 90 ci pagano effettivamente le pensioni!
      Stai sereno e rilassato non dovresti essere preoccupato, adesso che hai Salvini che ti protegge…

      • luigino biragat

        Grazie per il suggerimento ma ero già sereno e tranquillo. Buona giornata.

        • Marco

          Evidentemente lei è già in pensione…