Commenta

Premio di Pittura a Rivarolo
Mantovano, una tradizione che
si rinnova dal 1964: il programma

La Giuria del Premio Rivarolo di Pittura è composta da esperti del mondo accademico e artistico di livello nazionale già operanti in altre rassegne artistiche. Appuntamento al 29-30 settembre.

RIVAROLO MANTOVANO – Il Premio Rivarolo di Pittura, che torna quest’anno a Rivarolo Mantovano il 29 e 30 settembre, è nato nel 1964 per opera del rag. Luigi Manfredi, a quel tempo presidente del locale Circolo ARCI. Dal 1995 questo prestigioso appuntamento artistico è organizzato dalla Fondazione Sanguanini Rivarolo Onlus invitata dallo stesso Manfredi a proseguire e vitalizzare nel futuro l’importante evento.

La Fondazione Sanguanini Rivarolo Onlus, sorta nel 1985 per volontà dell’Ing. Guido Sanguanini, è un punto di riferimento culturale prestigioso a livello nazionale per gli eventi che organizza e per il vasto patrimonio librario che conserva nella propria sede ubicata nell’ala sinistra del quattrocentesco palazzo comunele. Al suo interno si trova il museo dedicato alla grandiosa attività musicale del Maestro Gorni Kramer, dove è possibile ammirare i cimeli che ricordano la sua prestogiosa carriera di compositore e direttore d’orchestra. Sempre all’interno della Fondazione Sanguanini troviamo un importante scaffale di storia locale, la Biblioteca di Don berselli, libri e documenti riferiti alla Comunità Ebraica, al Risorgimento Mantovano, alla vita e le opere di personaggi rivarolesi distintisi per il loro talento.

Nel 1964 il Premio Rivarolo di Pittura riguardava soltanto la sezione estemporanea. Più tardi la cadenza annuale diventa biennale contemplando anche la sezione a tema libero. Il Premio Rivarolo di Pittura coinvolse sempre l’interesse e la partecipazione di pittori di grande talento e levatura artistica che hanno lasciato prestigiose opere nella quadreria rivarolese. Molti artisti hanno dato lustro e importanza all’evento artistico. Per ragioni di spazio ne ricordiamo solo alcuni: Adriano Boccaletti, Walter Mattioli, Aldo Cortina, Giulio Salvadori, Giovanni Colombo, Enrico Longfils, Bruno Daffini, Gianni Gueggia, Andrea Ghisoni, Romano Bertelli, Elio Nolli, Ottorino Alberti, Luigi Marcarini, Giordano Garuti. In tempi più vicini ricordiamo la presenza di Renato Vitali, Giuseppe Castellazzi, Anna Bolognesi, Tiziano Calcari, Ezio Arosio.

Nel 2014, in occasione del mezzo secolo di vita del Premio, venne allestita una mostra di tutte le opere prime classificate, con la pubblicazione del catalogo delle stesse. Sul catalogo vi è pure una storiografia critica delle opere , stesa dal Prof. Fraccari, con le tendenze pittoriche che segnarono il tardo novecento e che influirono inevitabilmente anche nella vita artistica del Premio Rivarolo di Pittura. Nella edizione del 2016 nella sezione tema libero il primo premio è stato assegnato ad Andrea Savazzi col dipinto “Neglected 7”; il secondo premio è stato assegnato a Pierluca Arena con il quadro “Winter Wine” e il terzo a Roberto Rosati con il dipinto “Paesaggio urbano”. Nella sezione Estemporanea il primo premio è stato assegnato a Donato Ciceri con il quadro “Rivarolo-La Piazza”; il secondo premio è stato assegnato a Walter Marchese col dipinto “Piazza Finzi”; il terzo premio è stato assegnato ad Albert Skenderay con l’opera “Campagna rivarolese”; il quarto premio è stato assegnato a Josè Evandro con il dipinto “Antica latteria”.

Il Premio Rivarolo di Pittura, edizione 2018, prevede sempre la sezione a Tema Libero e la sezione Estemporanea. Quest’ ultima avrà luogo il 29 e 30 settembre, nei modi e tempi dettati dal Regolamento. Sono previsti premi in denaro con l’ammontare complessivo di 4.000 euro. Alcune decine di premi in natura saranno cansegnati alle opere segnalate. Questi sono gli eventi collaterali alla rassegna:

Mostra Mercato in Piazza Finzi dove i pittori partecipanti al Premio possono allestire una bancarella con l’esposizione delle proprie opere. Piazza Finzi coronata di portici diventa una vasta galleria d’arte.
“Gli Artisti domani” che prevede l’esposizione di lavori realizzati, per la sezione estemporanea, dagli alunni delle Scuole Primaria e Secondaria di Rivarolo Mantovano.
“Gessetto giovani”. Concorso riservato agli alunni di tutte le scuole dell’Istituto Comprensivo (bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni di Rivarolo e paesi limitrofi) con la realizzazione di opere a gessetto su cartoncino, con materiali forniti dall’organizzazione.
Museo Gorni Kramer. Apertura straordinaria, presso la Fondazione Sanguanini, del museo con cimeli, spartiti, fotografie e testimonianze che ricordano la vasta produzione del Musicista rivarolese. Ingresso con visita guidata gratuita.
Bancarella del libro a cura della Biblioteca con l’ esposizione di libri d’arte di storia locale.

La manifestazione gode del patrocinio della Amministrazione Provinciale di Mantova, dell’Amministrazione Comunale di Rivarolo Mantovano, della collaborazione della Pro Loco di Rivarolo Mantovano e dell’Associazione Madonnari Rodomonte Gonzaga di Rivarolo Mantovano. La Giuria del Premio Rivarolo di Pittura è composta da esperti del mondo accademico e artistico di livello nazionale già operanti in altre rassegne artistiche. Le notizie sulle edizioni precedenti del Premio Rivarolo di Pittura, il Regolamento e la Scheda di iscrizione sono scaricabili dal sito della Fondazione: www.fondazionesanguanini.it info tel. 0376/958144 mail: segreteria@fondazionesanguanini.it

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti