Commenta

Biopsie, in Lombardia ritardi nella
refertazione in 1 ospedale su tre.
Degli Angeli (M5S): "Inaccettabile"

Marco Degli Angeli è duro: "È assolutamente inaccettabile e "vergognoso che i lombardi subiscano lunghe attese per gli esiti di esami salvavita. Quanto ci metteranno il governatore Attilio Fontana e l’assessore Giulio Gallera a trasformare le promesse elettorali in realtà?"
Dall’inchiesta pubblicata ieri sul Corriere della Sera emerge un fatto allarmante. Attese infinite in Lombardia per l’esito delle biopsie, gli esami che più di ogni altro i malati aspettano perché eseguiti in caso di sospetto tumore: per scongiurare l’ipotesi che un paziente abbia il cancro oppure per averne la conferma e avviare il prima possibile le cure. Venti ospedali su 55 – ossia il 36% – non rispettano i tempi di refertazione che mediamente sono individuati in dieci giorni. Il commento del. consigliere M5S Marco Degli Angeli è duro: “È assolutamente inaccettabile e “vergognoso che i lombardi subiscano lunghe attese per gli esiti di esami salvavita. Quanto ci metteranno il governatore Attilio Fontana e l’assessore Giulio Gallera a trasformare le promesse elettorali in realtà e a garantire tempi d’attesa compatibili con la malattia?”
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti