Commenta

Dimissioni Gianni Fava,
parla l'amico Cedrik Pasetti:
"Oggi tempo di lupi e di banditi"

Oggi il nuovo che avanza ha la sensibilità per il territorio e pelo sullo stomaco che farebbero rabbrividire gente come Gengis Khan, Josef Mengele o Heinrich Himmler

VIADANA – Tanti gli attestati di stima nei confronti di Gianni Fava, dimissionario dopo 25 anni, da consigliere comunale di Viadana e più in generale dalla politica che ha sempre fatto. Con passione ed attenzione per il suo territorio. Meriti tanti, riconosciuti anche dagli ‘avversari’ politici. Ma sono gli amici, quelli di sempre, a tributargli gli onori più grandi. Tra questi Cedrik Pasetti.

“Questo Signore è mio amico. – scrive Pasetti sul suo profilo facebook, sotto l’immagine di Gianni Fava – La mia iniziazione alla politica amministrativa è stata con Gianni Fava come modello e faro. Ho ammirato la sua coerenza, la dedizione al territorio, alla nostra gente quale che fosse la loro estrazione politica, alla lealtà personale ed amministrativa ed al giusto, al dover essere in politica. L’ho seguito in tantissime avventure condividendo sempre scelte, obiettivi e motivi che stavano alla base di questi.

Tuttavia, il suo approccio alle questioni politiche ed amministrative è diverso da quello imperante oggi dalle nostre parti. Oggi il nuovo che avanza ha la sensibilità per il territorio e pelo sullo stomaco che farebbero rabbrividire gente come Gengis Khan, Josef Mengele o Heinrich Himmler.

Dio Salvi l’OglioPo e Mantova, perchè mala tempora currunt! Io credo che la riconoscenza sia un valore primario ma lui mi ha sempre sottolineato che se avesse perseguito tale obiettivo avrebbe concluso la sua avventura politica molto presto.

Comprendo la sua scelta e pur rammaricandomi la condivido. Oggi è il tempo di lupi e di banditi, non per lui; né per me. Faremo altro, parimenti utile per il territorio. Ad maiora, amico mio”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti