Commenta

Il numero d'emergenza 112 e
l'attesa infinita: la disavventura
capitata al sindaco Sarasini

Il punto è che, come lo screeshoot dello stesso primo cittadino dimostra, la risposta è giunta solo dopo 10 minuti e 15 secondi, durante i quali Sarasini ha semplicemente ascoltato la musichetta della messa in attesa.

COMMESSAGGIO – Il nuovo numero unico 112, attivo da qualche mese, fa discutere e di certo non lascia soddisfatti gli utenti. Non tutti almeno. Un caso abbastanza emblematico arriva dal comprensorio Oglio Po ed è stato riportato dal sindaco di Commessaggio Alessandro Sarasini: questi, durante il severo maltempo che sta interessando in questi giorni il territorio, ha infatti avuto necessità di contattare i Vigili del Fuoco di Mantova.

Un albero, caduto a causa del forte vento, era crollato al suolo, invadendo con alcuni rami parte della sede stradale e rappresentava dunque un pericolo per gli automobilisti in transito. Sarasini, dunque, ha pensato di contattare i Vigili del Fuoco passando così dal 112, che racchiude tutti i numeri di emergenza un tempo differenziati tra di loro a seconda della tipologia di richiesta di intervento. Il punto è che, come lo screeshot dello stesso primo cittadino dimostra, la risposta è giunta solo dopo 10 minuti e 15 secondi, durante i quali Sarasini ha semplicemente ascoltato la musichetta della messa in attesa.

Nella foto lo screenshot che testimonia la lunga attesa

Beffa nella beffa, una volta pronto per esporre il problema, la linea è caduta e così il sindaco, giustamente stanco, ha pensato di contattare direttamente un operaio della Provincia di Mantova in reperibilità, che ha provveduto a tagliare e rimuovere i rami che creavano problemi. In sé un albero caduto non è l’emergenza maggiore possibile, ma se in quel momento il sindaco, o chi per lui, avesse dovuto contattare i sanitari per un problema di salute serio? Dieci minuti sono un tempo inaccettabile per un’urgenza. Ecco perché la denuncia, che rappresenta un caso emblematico, va raccolta e segnalata. Nella speranza che il 112 possa compiere sempre la sua funzione: quello di essere numero unico di emergenza e di dare, quindi, risposte celeri ai problemi.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti