Commenta

La guerra dei marchi: a Viadana
sequestrati prodotti con dicitura
ingannevole esportati dalla Cina

"Gli agenti, ai quali vanno i miei complimenti, hanno proceduto a sequestrare i prodotti con il marchio CE contraffatto e a denunciare il titolare del posteggio".
Nella foto la differenza, appena percettibile, tra i due marchi

VIADANA – Durante un servizio di controllo e vigilanza dell’area in cui si svolge il mercato settimanale del venerdì a Viadana, gli agenti della Polizia locale hanno effettuato un controllo di tipo commerciale presso un posteggio di via Rocca. Durante il controllo sono stati rinvenuti, collocati tra la merce posta in vendita, prodotti di tipo elettronico e giocattoli per bambini che riportavano sulla confezione la marcatura CE, indicativa della locuzione “China Export”, apposta con caratteri tali da ingenerare nel consumatore l’erronea convinzione che il prodotto rechi, invece, il marchio CE (Comunità Europea).

“La marcatura CE (China Export) – spiega Romano Bellini, consigliere con delega alla Sicurezza – che si distingue da quella Europea per l’impercettibile diversa distanza tra le due lettere, risulta ingannevole, in quanto parrebbe attestare la rispondenza a specifiche costruttive che assicurano la sussistenza dei requisiti di sicurezza e qualità richiesti dalla normativa comunitaria, determinando una netta divergenza qualitativa del prodotto posto in vendita a danno del consumatore finale. Gli agenti, ai quali vanno i miei complimenti, hanno proceduto a sequestrare i prodotti con il marchio CE contraffatto e a denunciare il titolare del posteggio per aver immesso sul mercato prodotti privi del marchio CE originale”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti