Commenta

POT nell'ex ospedale, il sindaco
Cavatorta: "Ridaremo alla
struttura la dignità che merita"

"Con tutte le specializzazioni in un’unica sede, tra cui a breve anche il Cps, presto potremo affermare che restituiremo la dignità che si merita al nostro ex ospedale cittadino, esattamente a 25 anni dalla sua chiusura".

VIADANA (MN) – “Siamo molto soddisfatti, quale amministrazione comunale, per il concretizzarsi del progetto Pot nell’ex ospedale di Largo de Gasperi di Viadana. Passo dopo passo, grazie al lavoro della dott. ssa Bettelini e della direzione dell’asst di Mantova con Stucchi e Boscaini, ai quali abbiamo da subito offerto collaborazione e sostegno, sta avanzando l’adeguamento della struttura (per diverse centinaia di migliaia di euro) e l’implementazione dei servizi offerti”. A comunicarlo è il sindaco di Viadana, Giovanni Cavatorta, che aggiunge: “Apprendiamo con soddisfazione dell’adesione dei medici di base che hanno deciso di entrare con i loro ambulatori e offrire le loro prestazioni, questo a partire dalle prossime settimana, nel presidio ospedaliero territoriale di cui come dicevo abbiamo sempre perorato la causa, quale struttura fondamentale dell’ambito territoriale sperimentale Oglio Po: fin dall’inizio, quando assieme convenimmo di allocarvi la nuova sede del centro psico sociale e dal reintegro, nella sanità pubblica di 30 posti letto (fatto più unico che raro).

Con tutte le specializzazioni in un’unica sede – prosegue –  tra cui presto appunto anche il Cps (da lustri in uno stabile comunale ormai non più consono), presto potremo affermare che restituiremo la dignità che si merita al nostro ex ospedale cittadino, esattamente a 25 anni dalla sua chiusura. Dal canto nostro – conclude il sindaco Cavatorta –  in un’ottica di sinergia con le novità suddette e per fornire un servizio sempre più efficiente, con l’amministratore Bortolotti, stiamo ristrutturando e rinnovando la sede della farmacia comunale 1, posta li vicino e da dicembre la doteremo anche di un innovativo sistema di distribuzione automatica dei medicinali, il tutto per decine di migliaia di euro di investimenti”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti