Cronaca
Commenta

FareLegami si avvia alla conclusione, Stracamminata, i fondi raccolti vanno alle scuole

FareLegami, sul territorio casalasco, ha dato vita a 16 laboratori di comunità, in collaborazione con associazioni di volontariato e gruppi informali

Il progetto FareLegami è nato tre anni fa dall’idea che occorreva trasformare in maniera radicale la risposta che il nostro territorio aveva fino ad allora offerto alle famiglie e alle persone vulnerabili.

Il tempo che viviamo è un tempo in cui aumentano sempre più le situazioni di vulnerabilità sociale, di debolezza delle persone e delle famiglie, di isolamento relazionale. Il disagio diffuso, che spesso non si manifesta in modo eclatante, coinvolge fasce di popolazione sempre più ampie.

La trasformazione non poteva che partire dalla base più solida della nostra storia: il territorio e la sua Comunità. Sono i legami fra le persone il vero fattore in grado di fare la differenza. Relazioni tra persone, tra famiglie, tra istituzioni, tra enti non profit e soggetti economici: una rete di protezione in grado di mobilitare risorse che possono contrastare la vulnerabilità, sostenere la fragilità e prevenire il disagio, disegnando i contorni di una comunità “che gira”.

FareLegami, sul territorio casalasco, ha dato vita a 16 laboratori di comunità, in collaborazione con associazioni di volontariato e gruppi informali (Amici di Emmaus, Auser, Proloco La Sguisera di Drizzona, Associazione La Rondine, Acli Casalmaggiore, Comitato Comunale Anziani di Drizzona, La Tenda di Cristo, Associazione Famiglie di Santo Stefano, Arci Bassa, Comitato Slow Town, Quelli di Spaventa Cappella, Amici di Santa Federici, Il Torrione sul Po), Istituti Comprensivi Scolastici (Marconi, Diotti, Dedalo e Sacchi), cooperative sociali (Santa Federici, Umana Avventura), ascoltando, progettando e realizzando insieme a loro soluzioni a problemi segnalati o costruendo spazi di incontro e relazione. Si è lavorato per costruire una comunità che si riappropriasse della sua capacità di ascolto, che promuovesse relazioni tra le persone e proponesse soluzioni concrete, sicuri che la soluzione per migliorare la vita di tutti fosse rigenerare relazioni, rinverdire il tessuto sociale inaridito a causa di una visione che pone l’attenzione sul singolo piuttosto che sulla comunità.

Sono stati organizzati vari momenti che fossero occasione di raccolta fondi affinché i laboratori di comunità attivati potessero proseguire nel tempo o ne nascessero di nuovi come risposta concreta per i bisogni emergenti del territorio.

In particolare, con l’evento Stra-Camminata, passeggiata a tappe svolta per le frazioni di Casalmaggiore il 9 settembre 2018, organizzata dallo staff FareLegami con la collaborazione fattiva dei volontari dell’Oratorio Madre Teresa di Vicoboneghisio, del gruppo “Oga e Bigoga” ai fornelli, ed il coinvolgimento di Cooperativa Storti, Acli Cappella, Cooperativa Gardenia e Ostello Senghor, alla quale hanno partecipato in oltre 300, famiglie con bambini, gruppi di amici e tante persone che hanno colto perfettamente lo spirito della manifestazione, sono stati raccolti 2.765,30 €.

Il gruppo di coordinamento FareLegami, dopo confronto con le varie realtà, ha scelto di devolvere il ricavato in favore degli Istituti scolastici di Casalmaggiore Marconi e Diotti. Si svolgeranno laboratori di comunità che coinvolgeranno sia i bambini che le famiglie, con il supporto di esperti esterni alla scuola che grazie alle loro competenze professionali creeranno percorsi e momenti di scambio e condivisione.

FareLegami sta arrivando alle battute finali, ma siamo sicuri che l’accompagnamento fornito alla comunità affinchè costruisse e rafforzasse la propria capacità di comunicare e prendersi cura delle famiglie e delle persone del proprio territorio sia servito, abbia dato buoni frutti e possa continuare a darne..Fare Legami, una comunità che gira!

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti