Commenta

Iconografie lontane e gli ebrei
nel comprensorio: due volumi
con la Società Storica Viadanese

Una indagine che pone al suo centro la storia generale degli ebrei in questi luoghi, ma anche quella delle singole famiglie: non a caso il volume propone oltre cinquanta pagine alberi genealogici delle principali “casate” dei luoghi presi in esame.

VIADANA – Nell’ambito della divulgazione dell’undicesimo volume della collana Quaderni della Società Storica Viadanese, dopo l’incontro del 15 novembre a Mantova presso la Casa della Beata Osanna Andreasi, si terranno altri due appuntamenti: il 1° dicembre al Museo Diotti di Casalmaggiore e il 16 dicembre al Mu.Vi. di Viadana si parlerà infatti del volume “Storie di animali e di iconografie lontane” con gli atti dell’incontro internazionale sulle tavolette da soffitto e dei soffitti dipinti medievali tenuto a Viadana il 21-22 ottobre 2017 a cura di Monique Bourin, Mario Marubbi e Giorgio Milanesi.

Domenica 2 dicembre ore 17 al MuVi di via Manzoni invece, sempre con la Società Storica Viadanese, spazio alla presentazione del libro “E alla fine non rimase nessuno. Storia degli ebrei di Marcaria, San Martino dall’Argine, Gazzuolo e Bozzolo”. Interviene l’autore Ermanno Finzi. Il volume propone una storia della presenza ebraica nel mantovano, a Marcaria, San Martino dell’Argine, Gazzuolo e Bozzolo. Contrade in cui gli ebrei furono presenti almeno dal XII secolo, ma che acquistarono una rilevanza, anche numerica, con lo sviluppo della comunità ebraica di Mantova, che fiorì tra la fine del XIV secolo e l’inizio del XV secolo, la cui crescita interessò capillarmente anche il territorio circostante. Questa monografia costituisce il quarto episodio dell’indagine dell’autore, avente per tema gli ebrei nei borghi minori del Ducato di Mantova. Una indagine che pone al suo centro la storia generale degli ebrei in questi luoghi, ma anche quella delle singole famiglie: non a caso il volume propone oltre cinquanta pagine alberi genealogici delle principali “casate” dei luoghi presi in esame.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti