Commenta

Sabbioneta, lutto cittadino
il 28 per Marco. Veglia molto
partecipata alla Chiesa dell'Assunta

Una serata importante anche nel messaggio che lancia, spiega don Samuele. “Il messaggio che questa serata, così partecipata, manda è quello della speranza: anche all'interno delle pieghe di una notizia così tragica”. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

SABBIONETA – La chiesa dell’Assunta era gremita domenica sera per ricordare Marco Zani, l’11enne rimasto vittima dell’incendio della propria abitazione in via Tasso a Ponteterra, e per dimostrare vicinanza alla famiglia del bambino. Una manifestazione di preghiera e solidarietà voluta dagli amici del fratello 17enne di Marco e sposata subito con favore dal parroco don Samuele Riva, che ha scelto la chiesa dell’Assunta perché più capiente e dunque più adatta ad ospitare persone.

La recita del Rosario ha aperto la celebrazione, un po’ atipica in verità, alla presenza di tante generazioni di sabbionetani, alcuni giovani e amici del 17enne e che sicuramente avevano conosciuto anche il povero Marco, altri più anziani, magari genitori e dunque più vicini alla Silvia, la mamma di Marco. Nel comprensorio intanto si è aperta una raccolta di solidarietà per la famiglia Zani, per la mamma e i due bambini, che hanno perso molti indumenti nell’incendio: raccolta aperta e già chiusa nelle scorse ore, avendo raggiunto una quota importante di vestiti da donare alla famiglia, un gesto concreto per non fare sentire abbandonata una famiglia stravolta.

Anche le professoresse di Marco, che frequentava la scuola media Diotti a Casalmaggiore, hanno letto alcuni passaggi del Vangelo. L’invito ai fedeli a farsi il segno della croce con l’acqua benedetta ha chiuso la celebrazione, mentre Palmiro Froldi, insegnante del gruppo musicale proprio della Diotti, ed Enrico Rossi hanno regalato al momento solenne il suono dell’organo. Una serata importante anche nel messaggio che lancia, spiega don Samuele. “Il messaggio che questa serata, così partecipata, manda è quello della speranza: anche all’interno delle pieghe di una notizia così tragica”.

L’assessore comunale Gianluca Sancono ha ricordato anche la Giornata contro la Violenza sulle Donne, prevista proprio domenica. “Abbiamo parlato, durante la rappresentazione a teatro di questo pomeriggio, di come l’educazione vada portata avanti a partire dai banchi di scuola”. Dalla dirigente scolastica della Diotti, dove Marco era iscritto, Cinzia Dall’Asta un ultimo invito. “Non abbassiamo la guardia e teniamo ben aperti gli occhi. Soprattutto non sleghiamoci tra noi. Mi ha fatto molto piacere vedere che tra i compagni di Marco è venuto a questa veglia anche chi professa un Credo differente”. Intanto il comune di Sabbioneta, con un’ordinanza del sindaco Aldo Vincenzi, ha proclamato per mercoledì 28, giorno dei funerali di Marco, il lutto cittadino.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti