Commenta

Spargimento fanghi, Piloni (PD):
"I sindaci sul territorio
non siano lasciati soli"

“Il Pd è in attesa dei dati relativi ai controlli sullo spandimento dei fanghi che abbiamo richiesto ad Arpa e che attendiamo di poter valutare quanto prima, al fine di poter dare un contributo costruttivo per potenziare le attività previste”.

MILANO – Si è parlato ancora di fanghi, lunedì pomeriggio, al Tavolo di lavoro congiunto istituito dalle commissioni Ambiente e Agricoltura. Questa volta i consiglieri hanno ascoltato, in audizione, Anci, Upl e una rappresentanza di amministratori locali che “ci hanno detto di non essere a priori contro lo spandimento dei fanghi, ma che è necessario che i Comuni vengano preventivamente coinvolti nei processi decisionali circa le modalità di questa pratica”, come racconta, a fine seduta, Matteo Piloni, consigliere regionale del Pd e capogruppo della commissione Agricoltura.

“Abbiamo sottolineato come uno dei problemi più seri da affrontare sia garantire maggiori controlli sulla filiera, ovvero sul materiale in ingresso e in uscita dagli impianti, ad esempio, ma anche sui terreni: nulla deve sfuggire o essere lasciato al caso – prosegue Piloni –. Su questo fronte e a proposito delle richieste ascoltate oggi dai Comuni, non possiamo lasciare soli i sindaci e gli amministratori: siamo tenuti a dare una risposta e ad assicurare a loro e alle loro comunità la certezza che i trattamenti non siano dannosi, né per la salute pubblica, né per l’ambiente”.

In questo senso, conclude il consigliere dem, “il Pd è in attesa dei dati relativi ai controlli sullo spandimento dei fanghi che abbiamo richiesto ad Arpa e che attendiamo di poter valutare quanto prima, al fine di poter dare un contributo costruttivo per potenziare le attività previste”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti