Commenta

Commessaggio, un 2019
di lavori pubblici tra Torrazzo,
illuminazione, ciclabile e fognature

"Riteniamo opportuno - spiega Sarasini - manutenere il nostro territorio soprattutto oggi grazie alle possibilità che lo Stato, la Regione e la Fondazione ci acconsentono, in particolare con lo sblocco degli avanzi".

COMMESSAGGIO – Con il Natale 2018 l’Amministrazione comunale di Commessaggio mette sotto l’albero dei suoi cittadini alcune opere importanti per la riqualificazione del territorio. “Grazie a diversi fattori non trascurabili – spiega il sindaco Alessandro Sarasini – tra cui il potenziamento dell’ufficio tecnico comunale, la partecipazione a bandi con l’efficace assistenza dell’ufficio bandi di Casalasca Servizi oltre che allo sblocco, per legge, degli avanzi economici di Amministrazione finalizzati agli investimenti, Babbo Natale porterà ai Commessaggesi per il 2019 importanti opere che verranno, già da iniziò anno, realizzate”.

Eccole nel dettaglio.
– Sarà sistemata la parte conclusiva del Torrazzo Gonzaghesco attraverso un intervento finalizzato al consolidamento antisismico del paramento murario dell’ultimo piano oltre che al rifacimento della copertura e della antistante marciapiede/ingresso, il progetto attualmente è al vaglio della Soprintendenza. Importo intervento di 130.000 euro di cui 80.000 fondazione Cariplo.
– Riqualificazione ed ampliamento della illuminazione pubblica attraverso una gara ad evidenza pubblica si riqualificheranno 160 punti luce con lampade al LED, quasi tutti nel centro storico e saranno estese reti di illuminazione su strade oggi buie; verrà illuminato il collegamento tra il campo da calcio ed il cimitero, Via Ugo Foscolo, potenziata via Padre Kolbe, realizzata l’illuminazione mancante a conclusione di via Indipendenza in direzione Spineda, segnalato l’ingresso in via Tessagli, segnalato l’ingresso in località bocca, estesa l’illuminazione sino alla Silenziosa ed inoltre saranno completate alcune linee oggi carenti tra cui il completamento della illuminazione sulla strada per Pomara. Il progetto è ormai definito e stiamo procedendo alla pubblicazione del bando di gara. Importo complessivo a base d’asta 680.000 euro.
– Sarà realizzato il completamento del tratto di ciclabile di collegamento tra la zona di fronte al cimitero con via Tessagli per poi accedere alla zona industriale senza percorrere la SP 420 Sabbionetana consegnando al paese un nuovo ingresso al paese per chi arriva da Mantova. Il progetto è in corso di definizione in Provincia per le necessarie autorizzazioni. Importo 120.000 euro.
– Rifacimento del quartiere Santa Toscana, realizzazione dei marciapiedi, realizzazione di nuove asfaltature, nuova segnaletica orizzontale e verticale oltre che posa della condotta idrica in collaborazione con Tea Acque in previsione dell’arrivo dell’acquedotto stimato per il 2019/2020. Importo stimato 70.000 euro.
– Rifacimento di via JF Kennedy e via Papa Giovanni XXIII con realizzazione di marciapiedi, asfaltatore, nuova linea fognaria per il drenaggio delle acque piovane e posa della condotta idrica in collaborazione con Tea Acque. Importo stimato 140.000 euro
– Riasfaltatura di via Aldo Moro con fresatura e rifacimento delle segnaletiche verticali ed orizzontali. Importo stimato 30.000 euro.

“Riteniamo opportuno – spiega Sarasini – manutenere il nostro territorio soprattutto oggi grazie alle possibilità che lo Stato, la Regione e la Fondazione ci acconsentono, in particolare con lo sblocco degli avanzi. In futuro abbiamo già in mente interventi di riqualificazione di via Mazzini che però vi è la necessità di uno studio approfondito per le tante problematiche da risolvere. Vogliamo realizzare il parcheggio per il nostro cimitero per sopperire alle necessità contingenti di sosta. Abbiamo in animo la realizzazione della nuova piazzola per lo stoccaggio dei rifiuti in zona artigianale, perché anche a Commessaggio si possa avere un posto idoneo per conferire e stoccare rifiuti. Vorremmo riqualificare via Indipendenza dall’incrocio con la SP 420 sino al campo sportivo con la realizzazione di marciapiedi oggi inesistenti”.

“Concludiamo – aggiunge Sarasini – comunicando che già dal prossimo marzo 2019 attraverso una intensa operazione di condivisione e programmazione con TEA Acque, soggetto gestore del ciclo idrico integrato a Commessaggio, inizieranno i lavori per la realizzazione dell’adduzione dell’acquedotto con partenza Campitello ed arrivo a Commessaggio. Successivamente sarà realizzato il reticolo distributivo in paese per il quale è stato ottenuto un finanziamento pubblico di 650.000 euro”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti