Commenta

Rotary Poc, visita a Piadena
del Governatore Rizzini per
fare il punto della situazione

Quanto al progetto mondiale, il polio plus, che si propone da anni di debellare la poliomielite, ha quasi raggiunto l’obiettivo finale, e il prossimo potrebbe riguardare la sfera ambientale. E’ necessario però essere più conosciuti.

PIADENA – La visita del Governatore rappresenta uno dei momenti istituzionali principali nella vita di un club rotariano. L’occasione l’ha avuta lo scorso week end il club Piadena Oglio Chiese presieduto da Gianmario Delvò. Il governatore Renato Rizzini, accompagnato al Satén dalla moglie, ha evidenziato gli obiettivi del presidente internazionale Barry Rassin. Rizzini è socio del club Oltrepo ed ha insegnato Finanza alla Bocconi di Milano e poi all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Autore di libri di analisi finanziaria, ha ottenuto nella sua esperienza rotariana ben 9 Paul Harris Fellow.

Il primo tema all’ordine del giorno del presidente internazionale, ha detto Rizzini, è la membership: il Rotary ha 1,2 milioni di soci nel mondo, ma l’età media è eccessiva, in Italia supera i 65 anni. Quindi porte aperte alle giovani generazioni, e in modo particolare alle donne, per troppo tempo escluse dal Rotary e che oggi rappresentano solo il 20% dell’universo rotariano. Quindi l’importanza dei service, le azioni concrete dei club sul territorio per impattare sulla società riducendo il male che ci circonda. Servono service pluriennali, ha detto Rizzini, magari associandosi con altri club per raggiungere la dimensione ottimale.

Quanto al progetto mondiale, il polio plus, che si propone da anni di debellare la poliomielite, ha quasi raggiunto l’obiettivo finale, e il prossimo potrebbe riguardare la sfera ambientale. E’ necessario però essere più conosciuti, per trovare porte aperte in grado di consentire di operare al meglio. La moglie Maria Antonia ha poi presentato il progetto distrettuale Agal (Associazione Genitori e Amici del bambino Leucemico), che ha sede al San Matteo di Pavia e sostiene le famiglie dei bambini malati. A fine serata, l’assistente del governatore Antonio Morini ha introdotto Daniel Damia, che lo sostituirà a partire dall’anno nuovo nel ruolo.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti