Politica
Commenta

CNC, adesione alla manifestazione del 23. Lupoli: "E' giunta l'ora di scendere in piazza!"

“Anche per noi è giunta l’ora di scendere in piazza e gridare basta all’inerzia dell’attuale amministrazione comunale e per un cambio di rotta politico, che metta al centro i bisogni delle persone e di una comunità che merita maggiore ascolto"

CASALMAGGIORE – Lorenzo Lupoli, portavoce Cnc-Casalmaggiore la nostra casa: “aderiamo e parteciperemo alla manifestazione indetta dai comitati e dai gruppi di cittadine e cittadini nati spontaneamente in questi mesi sul nostro territorio, per esprimere loro il nostro pieno appoggio e manifestare la nostra preoccupazione, per la situazione deprimente in cui è precipitata la nostra comunità a causa di scelte politiche miopi che stiamo già pagando a caro prezzo”.

La manifestazione vedrà tre differenti punti di partenza, alle 10 del mattino di domenica 23 dicembre, dai luoghi simbolici dove negli ultimi anni, come cittadine e cittadini, abbiamo perso alcuni servizi essenziali senza i quali Casalmaggiore rimarrà isolata e arretrata.

In pochi mesi, prosegue Lupoli, “il nostro territorio ha visto chiudere il Punto nascite del nostro ospedale, un reparto di eccellenza, da oltre un anno il ponte che collega la provincia di Cremona a quella di Parma, con ricadute pesantissime per l’economia e un peggioramento delle condizioni di vita di centinaia di pendolari senza che venisse rafforzato il servizio ferroviario della tratta Parma-Brescia, tra le peggiori tratte italiane per i quotidiani disservizi causati da ritardi e soppressioni di corse”.

Per questo, conclude Lupoli, “anche per noi è giunta l’ora di scendere in piazza e gridare basta all’inerzia dell’attuale amministrazione comunale e per un cambio di rotta politico, che metta al centro i bisogni delle persone e di una comunità che merita maggiore ascolto e rispetto, perché Casalmaggiore ha bisogno di un progetto politico serio dal quale ripartire insieme.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti