Commenta

In Duomo le sculture
di Buttarelli per testimoniare
il mistero del tempo dell'Avvento

Le opere resteranno esposte in Duomo fino a domenica 13 gennaio, ossia la festa del Battesimo di Gesù. Ma la collaborazione con Buttarelli è appena stata lanciata e verrà riproposta, con nuove opere da esporre, nel tempo Pasquale.

CASALMAGGIORE – Sono state esposte, nella chiesa di Santo Stefano, a partire dalla scorsa domenica. E in effetti don Claudio Rubagotti, parroco di Casalmaggiore da un anno e mezzo ormai, ha sempre dimostrato una certa predisposizione ad unire la liturgia della Parola alla forma d’arte più espressiva o simbolica, perché in fin dei conto cosa sono le Chiese, come il Duomo casalese, se non opere d’arte che si ispirano alla grandezza di Dio?

Ecco allora che in tempo di Avvento il parroco di Casalmaggiore, stimolato da alcuni parrocchiani, ha chiesto la collaborazione di Brunivo Buttarelli, artista di Vicoboneghisio, che ha prestato volentieri due delle sue opere. Come detto, don Claudio ha spesso aperto le chiese di Casalmaggiore a installazioni e opere di vario genere: si pensi alla mostra “La storia della Bassa” che per un paio di mesi in estate è stata allestita nella chiesa di San Francesco. Stavolta è stata l’arte a prestarsi alla liturgia della Parola e al tempo di Natale ormai alle porte.

Le due opere di Brunivo Buttarelli, infatti, mostrano un ventre di donna gravida, il cui simbolismo richiama l’attesa di Gesù e dunque Maria che sta per partorire: un accostamento molto semplice da comprendere. Apparentemente più oscuro, ma nemmeno poi troppo, il parallelo che deriva dalla seconda opera di Buttarelli, che raffigura un tronco orientato in verticale e cavo, ricoperto all’interno di marmo bianco. Da un lato un ponte tra terra e cielo, esattamente ciò che il Natale, assieme poi alla Pasqua, concretizzano nel Cristianesimo, senza scordare il valore di un ponte che, anche a livello materiale, il Casalasco conosce bene di questi tempi; dall’altro la nuova vita – il marmo che sorge sul tronco morto – rappresentata da Gesù Bambino. Le opere resteranno esposte in Duomo fino a domenica 13 gennaio, ossia la festa del Battesimo di Gesù. Ma la collaborazione con Buttarelli è appena stata lanciata e verrà riproposta, con nuove opere da esporre, nel tempo Pasquale.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti