Commenta

Furto sventato dal sindaco:
Torchio becca il ladro
mentre rovista sulla sua auto

Nessun danno all’auto, né ferimenti di sorta a nessuno dei protagonisti, mentre ora l’uomo fermato dovrà rispondere di furto aggravato. Pare - ma sono le indagini a doverlo stabilire - che il malvivente abbia ricevuto in passato un foglio di via dalla Questura di Imperia.

BOZZOLO – Questa volta, finalmente, è andata male al ladro: a smascherarlo niente meno che il sindaco, in questa occasione, ossia Giuseppe Torchio. Il fatto è avvenuto a Bozzolo venerdì in tarda serata. Torchio – residente a Cremona ma che a Bozzolo, paese del quale è sindaco, ha una stanza in un appartamento in via Castello messagli a disposizione da un cittadino – ha infatti colto in flagranza di reato un malvivente che stava rovistando sulla sua auto parcheggiata a breve distanza dall’appartamento.

Come lo stesso Torchio ha raccontato, attorno alle 23 è uscito dalla sede della Pro Loco di Bozzolo, in via Paccini, per spostarsi su via Castello, e muovere poi verso il Bar Croceverde di Bozzolo, sempre a breve distanza, per festeggiare il compleanno di uno dei componenti della Pro Loco: se non che, giunto alla sua auto, una Citroen C5, Torchio s’è accorto della presenza di un uomo, di nazionalità straniera, che stava manomettendo – seduto sul sedile passeggero anteriore – il vano oggetti dell’auto, buttando poi a terra il contenuto non appena si vede scoperto. “Volevo solo dormire” sostiene l’uomo, ma una volta che il sindaco riesce a contattare anche il presidente della Pro Loco Michele Gorni e il rappresentate Carlo Massignan, dopo avere immobilizzato il ladro contro la vicina cancellata, ecco che dalla tasca del giubbotto indossato dallo stesso malvivente emerge la custodia degli occhiali da sole del sindaco: insomma le intenzioni erano sicuramente diverse da un semplice “riposino”.

L’uomo si divincola e scappa, bloccato però nuovamente a breve distanza dagli stessi Gorni e Massignan, mentre è intento a comprare un pacchetto di sigarette da un distributore automatico. Sul posto sono così intervenuti i Carabinieri di Gazzuolo, intervenuti assieme ai colleghi di Canneto sull’Oglio e all’aliquota operativa di Viadana. Nessun danno all’auto, né ferimenti di sorta a nessuno dei protagonisti, mentre ora l’uomo fermato dovrà rispondere di furto aggravato. Pare – ma sono le indagini a doverlo stabilire – che il malvivente abbia ricevuto in passato un foglio di via dalla Questura di Imperia e sia un senza fissa dimora.

G.G.-N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti