Commenta

"Tagli dal Governo e cantieri
urgenti: il comune si è mosso?":
il Pd Viadana interroga Cavatorta

"Grazie allo sblocca patto e soprattutto alla sentenza della Corte Costituzionale - proseguono Federici e Saccani - il comune di Suzzara ha messo a gara cantieri vari per quasi 1,2 milioni di euro come altri molti comuni hanno fatto negli ultimi mesi del 2018".

VIADANA – Sono i consiglieri in quota Pd di Viadana Nicola Federici e Adriano Saccani a interrogare il sindaco Giovanni Cavatorta in merito alle ultime novità sulla Manovra di Bilancio, approvata in Parlamento ma che tocca da vicino anche Viadana e i comuni medio-piccoli. “Il comune a causa di questa Manovra finanziaria – spiegano i due consiglieri – potrebbe subire un taglio dai trasferimenti di circa 159.000 mila euro che erano stati cancellati dal precedente governo: nel 2015 il governo Renzi aveva ottenuto lo sblocca patto legato all’avanzo di gestione da destinare entro fine anno. Peraltro in ottobre 2018 è uscita una sentenza della Corte Costituzionale dove si è espressa in modo favorevole alla richieste delle Regioni a statuto autonomo sull’utilizzo delle risorse liberate dallo sblocca patto del governo Renzi, confermando la possibilità di svincolo dal patto a tutti gli enti”.

“Grazie allo sblocca patto e soprattutto alla sentenza della Corte Costituzionale – proseguono Federici e Saccani – il comune di Suzzara ha messo a gara cantieri vari per quasi 1,2 milioni di euro come altri molti comuni hanno fatto negli ultimi mesi del 2018. Chiediamo dunque: il comune sapeva della sentenza della Corte Costituzione e se è riuscito mettere a gara cantieri da poter svincolare dal patto entro il 31 dicembre 2018? Ha già avuto comunicazione e conferma del taglio di 159mila euro e prevede ulteriori tagli dai trasferimenti statali?”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti