Commenta

AFM Casalmaggiore, sabato
la raccolta del farmaco: salute,
diritto sancito dalla Costituzione

E’ un cammino che arricchisce chi lo percorre ampliandone lo sguardo grazie alla condivisione di un bisogno e attraverso un gesto che si fa atto d’amore nei confronti di chi è più debole. La salute è un diritto sancito dalla nostra Costituzione

CASALMAGGIORE – Sabato 09 febbraio 2019, in tutta Italia, si svolgerà la XIX Giornata di Raccolta del Farmaco, dove 4.500 farmacie in tutta Italia raccoglieranno medicinali da banco da donare ai più di 1.700 enti assistenziali che si prendono cura dei poveri; nella Diocesi di Cremona, oltre 50 farmacie aderiranno al gesto di raccolta con circa 250 volontari.

Il Banco Farmaceutico mette in relazione virtuosa differenti soggetti (enti caritativi, farmacisti, azienda farmaceutiche, aziende di logistica, volontari, cittadini) che portano il loro fattivo contributo per recuperare e distribuire gratuitamente farmaci necessari per gli indigenti che non hanno la possibilità di procurarseli altrimenti.

Una giornata contro la cosiddetta “povertà sanitaria” che riguarda tutte quelle persone che non hanno abbastanza risorse a disposizione per acquistare i farmaci necessari, anche quelli che richiedono una ricetta: dagli antinfiammatori agli antipiretici, dai prodotti contro la tosse e raffreddore fino all’aspirina.

Durante la giornata, negli orari di apertura al pubblico delle unità farmaceutiche aderenti all’iniziativa, sarà possibile acquistare farmaci da banco / automedicazione, che saranno donati alle persone prive di risorse e in stato di povertà che, su tutto il territorio, non possono permettersi l’acquisto di medicinali.

L’Azienda Farmaceutica Municipale ha deciso di aderire nuovamente all’iniziativa, per il quarto anno consecutivo, partecipando con le proprie tre unità farmaceutiche aperte, ovvero attraverso l’unità farmaceutica di Casalmaggiore, sita in Piazza Garibaldi (dalle ore 8.30, alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.30), l’unità farmaceutica di Casalbellotto, sita in via Silvio Pellico (dalle ore 8.30, alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.30) e l’unità farmaceutica di Vicobellignano, sita in via Massimo D’Azeglio (dalle ore 8.30, alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.30).

A riguardo si sottolinea che l’adesione all’iniziativa è stata possibile soprattutto grazie alla presenza e collaborazione di un gruppo di volontari del Comune di Casalmaggiore che verranno coordinati dalla dott.ssa Maria Giovanna Gardinazzi; i volontari, nel corso della giornata, interagiranno con il personale farmaceutico in servizio al fine di orientare la clientela nella donazione dei medicinali da banco, informandola sulla tipologia dei prodotti da donare; i farmaci più richiesti sono analgesici, antipiretici, antinfiammatori per uso orale, preparati per la tosse, farmaci per uso locale e per dolori articolari.

“L’Azienda Farmaceutica Municipale – ha spiegato il presidente di AFM Marco Ponticelli – con questa iniziativa che viene incontro alle persone che hanno difficoltà ad affrontare le spese necessarie per curarsi, conferma la propria vicinanza al mondo della solidarietà, peraltro principio cardine delle propria mission aziendale; difatti, i medicinali donati dalla clientela, senza obbligo di prescrizione, raccolti presso le tre unità farmaceutiche dell’Azienda, verranno consegnati direttamente all’Ente Assistenziale CARITAS CREMONESE di Cremona che si occupa di assistenza e sostegno a persone e famigli in difficoltà ed in situazione di disagio.

E’ un cammino che arricchisce chi lo percorre ampliandone lo sguardo grazie alla condivisione di un bisogno e attraverso un gesto che si fa atto d’amore nei confronti di chi è più debole. La salute è un diritto sancito dalla nostra Costituzione. La Giornata è un’opportunità per costruire un sistema più giusto, e nessuno deve essere escluso.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti