Commenta

Casalmaggiore, Marco Vallari
dimissionario dalla Pro Loco, in un
lungo messaggio ne spiega i motivi

Quello che la Pro Loco chiede, nella figura dello stesso Devicenzi, vice di Vallari, è una partecipazione maggiore, sia nel caso in cui lo stesso vicepresidente venga ufficializzato come nuovo presidente, sia nel caso in cui si passi al rinnovo del consiglio.

CASALMAGGIORE – Marco Vallari, presidente della Pro Loco, si è dimesso dalla carica. A rendere pubblica la decisione, dopo averla resa nota nei giorni scorsi al Consiglio, lui stesso con un lungo e appassionato messaggio su facebook. Motivi familiari e di lavoro le cause delle improvvise dimissioni.

“Ieri sera, pur a malincuore e dopo tanti anni di presenza all’interno della Pro Loco di Casalmaggiore, ho rassegnato le dimissioni dalle cariche di Presidente e di Consigliere per motivi professionali e famigliari che purtroppo rendono totalmente incompatibile con essi il ruolo che finora ho ricoperto pur con buona volontà e spirito di servizio ma non senza notevoli difficoltà personali.

Rivolgo un ringraziamento particolare a tutto il gruppo dirigente per la fiducia accordatami e rinnovatami nel corso del tempo. In particolare ringrazio Mirko Devicenzi perché ha dimostrato una passione incredibile per questa non semplice attività di volontariato e perché è stato al mio fianco ogni istante di quest’anno del mio secondo mandato, dando un supporto più che prezioso.

Ringrazio di cuore tutti i soci e volontari che in questo anno hanno contribuito alle varie iniziative. Ringrazio il mio predecessore Licinio Valenti per avermi fatto crescere nell’Associazione, avermi insegnato a conoscerla e gestirla, avermi aiutato materialmente per anni a sbrigare qualunque pratica, anche e soprattutto quest’anno in cui ha lasciato il Consiglio ma mai per un secondo ha abbandonato la Pro Loco. Ringrazio l’Amministrazione Comunale e i commercianti per il contributo attivo donato alla nostra associazione durante questo anno di importanti eventi.

Non è stata una decisione facile, è stata meditata a lungo per qualche mese e non è più stata rinviabile, considerata anche la fatica di riuscire ogni giorno a conciliare le attività di Ente così complesso con la mia vita privata. Manterrò l’incarico di responsabile del servizio civile per poter permettere la partenza del nuovo progetto previsto dal bando 2019 con l’arrivo di due nuovi giovani volontari, volontari che sono divenuti pressoché indispensabili all’Associazione.

Ci sono poi progetti in corso che potenzieranno la sede anche in termini di risorse umane ed ho piena fiducia in Mirko e nei Consiglieri che, alla luce di questo, sapranno sicuramente portare avanti tutte le attività con dedizione, come credo, spero, di aver fatto io. Auspico quindi che possano proseguire proficuamente il loro lavoro in Pro Loco e approfitto per inviare un appello a tutti i cittadini ed i soci affinché anch’essi possano dare un contributo concreto alla vita associativa per collaborare con chi finora si è impegnato prima di me, con me e potrà continuare a farlo dopo di me. Auguro a chi subentrerà al mio posto ogni bene possibile ed un in bocca al lupo per il futuro”.

A subentrare a Marco Vallari potrebbe essere l’attuale vicepresidente Mirko Devicenzi, che già in questi mesi ha dimostrato di essersi preso a cuore le sorti dell’ente di promozione turistica. Si aprono infatti due strade: o Devicenzi subentrerà come presidente, essendo il vice, ma il consiglio deve ratificare la decisione; oppure si andrà a nuove elezioni, anticipando così la scadenza naturale del mandato, che comunque con le dimissioni di Vallari è già venuta meno. Quello che la Pro Loco chiede, nella figura dello stesso Devicenzi, è una partecipazione maggiore, sia nel caso in cui lo stesso vicepresidente venga ufficializzato come nuovo presidente, sia nel caso in cui si passi al rinnovo del consiglio. Forze fresche, insomma, sono l’auspicio principale.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti