Commenta

La mostra Sogno porta
a Rivarolo Mantovano gli allievi
dell'Accademia Belle Arti di Ravenna

Gli studenti, durante la loro formazione accademica hanno potuto sperimentare diversi linguaggi artistici. Le opere in mostra sono realizzate a mosaico, pittura e scultura.

RIVAROLO MANTOVANO – L’Amministrazione Comunale di Rivarolo Mantovano annuncia la collaborazione con il Comune di Ravenna per la mostra Sogno. A breve distanza dalle precedenti mostre promosse e prodotte in collaborazione con enti pubblici e privati, Palazzo del BUE si fa promotore di un’operazione alternativa che vede come protagonisti giovani artisti alle prime esperienze espositive. È questa la collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti di Ravenna e il Palazzo del BUE che ha sede a Rivarolo Mantovano in provincia di Mantova e che avrà il privilegio di ospitare per un mese le opere di cinque allievi che frequentano l’Accademia.

Sogno è una mostra collettiva, a cura di Anna Bottoli – maestra d’arte diplomatasi presso questa Accademia – che vedrà esposte 24 opere realizzate da Bianca Lupi, Andrea Buscaroli, Giulia Soldati, Lorenzo Scarpellini e Sofia Bombonati. Gli Studenti, durante la loro formazione accademica hanno potuto sperimentare diversi linguaggi artistici. Le opere in mostra sono realizzate a mosaico, pittura e scultura. L’esposizione non si limita solo a rappresentare il sogno ma invita il visitatore a compiere un viaggio, a immergersi e immedesimarsi nell’emozione di vivere come in un sogno nella sua fase REM: la fase più profonda del sonno, quella in cui il nostro inconscio scatena le immagini e le sensazioni più strane, assurde… In mezzo, tra la nascita e la morte, tra il dormiveglia e il risveglio, un filo rosso ci accompagna all’interno del sogno.

L’inaugurazione sarà sabato 9 febbraio, alle ore 18:00 a Palazzo del BUE in via Guglielmo Marconi 44, Rivarolo Mantovano. La mostra rimarrà aperta il sabato e la domenica, dalle ore 10:00 – 13:00 alle ore 16:00 – 19:00, fino a domenica 10 marzo. “Questa non sarà l’ultima mostra a Palazzo del Bue a Rivarolo Mantovano – spiega Mariella Gorla, assessore alla Cultura – I due assessorati alla Cultura e alla Progettualità hanno ancora in serbo molte proposte. Io in particolare nell’anno dedicato a Leonardo da Vinci vorrei realizzare una mostra collegata a mio padre: Alberto Gorla HOMO SANZA LETTERA come Leonardo”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti