2 Commenti

Preso in flagranza di reato
il ladro seriale della zona
del Borgo: è un 24enne

Lo stesso ora dovrà rispondere di una serie altri di furti riusciti o tentati, tra i quali ricordiamo quello al Colorificio Alquati, quello ad una abitazione di via Pascoli e quello al bar dell’oratorio di San Leonardo.

CASALMAGGIORE – La sua passione per il furto alla fine l’ha fatto cadere: è stato tratto in arresto, perché colto in flagranza di reato, il 24enne che negli scorsi giorni ha creato parecchia inquietudine nella zona del Borgo, nelle vie limitrofe rispetto alla chiesa di San Leonardo, con ripetuti furti, alcuni a segno, altri invece falliti in modo maldestro. Azioni che avevano portato i residenti di quella zona di Casalmaggiore a creare addirittura un gruppo su Facebook di “mutuo soccorso”, con segnalazioni tra residenti del posto.

La vicenda che ha portato al suo fermo, per quanto grottesca, conferma la serialità delle attività dell’uomo, residente a Casalmaggiore. Questi infatti proprio martedì ha dapprima rubato in mattinata una bicicletta nella zona delle pensiline del Polo Scolastico Romani ed è stato fermato poco dopo dai Carabinieri: i quali non hanno potuto fare nulla, in quanto la bicicletta rubata non era stata reclamata da altri proprietari, o meglio non ne era stato denunciato il furto.

Rilasciato, il 24enne non si è scoraggiato, per così dire. E sempre in bicicletta, probabilmente un altro velocipede rubato, dato che lo stesso utilizza soltanto tale mezzo di trasporto, si è recato nel pomeriggio fino a Vicomoscano, dove in un’abitazione del centro della frazione ha messo a soqquadro alcune stanze, uscendo con la refurtiva. Qui però i Carabinieri, che quasi certamente lo stavano curando, lo hanno fermato con le “mani nella marmellata” e a quel punto per lui è scattato l’arresto in flagranza di reato.

Lo stesso ora dovrà rispondere di una serie altri di furti riusciti o tentati, tra i quali ricordiamo quello al Colorificio Alquati, quello ad una abitazione di via Pascoli e quello al bar dell’oratorio di San Leonardo. Non si esclude che sempre il 24enne – le cui generalità non sono state rese note dalle forze dell’ordine (motivo per cui non possiamo riportarle) – sia responsabile della serie di “forzature” alle porte dei garage di via Foscolo e di via delle Poste, registrate nei giorni scorsi.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luigino biragat

    E due legnate per raddrizzargli le corna no?

  • Lp

    Solo due legnate? Dovrebbero dargliene una carriolata, invece tra poche ore sarà di nuovo libero e ricomincerà. Spero che prima o poi capiti nella casa sbagliata, dove troverà un proprietario grande come un armadio che lo sistemi per le feste. Per questi balordi è l’unica soluzione. Si risparmierebbero un sacco di soldi (nostri) per processi e cagate varie.