Commenta

Concerto per la Vita: Aido,
Rotaract, AFM e Amministrazione
di Casalmaggiore insieme il 22

Ambrogio Mazzini: "siamo riusciti a portare sul palcoscenico, insieme, la banda e la corale della Società musicale Estudiantina, una vera eccellenza del nostro territorio e non solo, che si è resa disponibile ad allestire in tempi ristretti un meraviglioso spettacolo"

CASALMAGGIORE – Quella che andrà in scena venerdì 22 marzo (ore 20.45) al teatro Comunale sarà la quarta edizione del ‘Concerto per la vita’ del gruppo comunale Aido di Casalmaggiore, San Giovanni in Croce e Solarolo Rainerio. Un’edizione speciale per diversi motivi, come spiega il presidente dei donatori di organi Ambrogio Mazzini: «Perché sancisce una volta di più il proficuo rapporto che ci lega ai giovani del Rotaract club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta e al Comune di Casalmaggiore, perché riceve per la prima volta il sostegno ufficiale dell’Azienda Farmaceutica Municipale di Casalmaggiore e, infine, perché siamo riusciti a portare sul palcoscenico, insieme, la banda e la corale della Società musicale Estudiantina, una vera eccellenza del nostro territorio e non solo, che si è resa disponibile ad allestire in tempi ristretti un meraviglioso spettacolo».

«Siamo onorati — dice il presidente del sodalizio musicale Cesare Visioli — di poter collaborare con l’Aido e grazie a Mazzini per averci considerato. Ricordo che l’Estudiantina rappresenta il popolo che fa musica con l’obiettivo di animare le ricorrenze civiche e le iniziative delle realtà locali. In quest’occasione, il coro presenterà un repertorio verdiano, mentre la banda darà prova della sua maestria con brani che andranno proprio dagli spartiti del ‘Cigno di Busseto’ fino ai nostri giorni, passando da Morricone fino alle tipiche composizioni per banda di Pusceddu».

Clara Maffezzoli, presidente del Rotaract (associazione di giovani fra i 18 e i 30 anni collegata al Rotary), sottolinea che «è il quarto anno che collaboriamo con l’Aido nell’allestimento di spettacoli — Swing Band, AlterEgo e istituto Romani — che hanno sempre riscosso un ottimo successo. Per noi è fondamentale coinvolgere i giovani all’interno della rete sociale per cercare di migliorare, per quanto ci è possibile, le nostre piccole realtà. Collaborare con l’Aido è un modo per avvicinare i giovani a un tema così delicato come quello della donazione organi». Più in generale, da tre anni a questa parte Rotaract e Aido lavorano per promuovere il senso civico anche attraverso la consegna ai neo-diciottenni di Casalmaggiore della Costituzione della Repubblica Italiana: «Quest’anno — annuncia Mazzini — l’appuntamento è previsto per il 2 giugno, in concomitanza con la Festa della Repubblica». Poi, nello specifico, c’è l’importante promozione del valore della donazione di organi, tessuti e cellule: «L’Aido ha fatto passi da gigante — ha aggiunto il presidente — sia in tema di donazione che di trapianti, ma purtroppo rimangono, per la carenza di organi disponibili, circa 9mila persone in lista d’attesa».

E la novità Afm? «La nostra azienda — afferma il presidente del Cda Marco Ponticelli — opera nel settore dell’assistenza medica e non poteva non rispondere alla chiamata dell’Aido. L’anno scorso abbiamo aiutato in sordina, quest’anno abbiamo pianificato per tempo il nostro sostegno anche in virtù della recente convenzione sottoscritta con l’associazione e che dà una serie di agevolazioni ai suoi iscritti per l’acquisto di prodotti e servizi».

Prevendite aperte alla libreria ‘Il Seme’ di Galleria Gorni: platea e palchi 10 euro, ridotti e loggione 7.

© Riproduzione riservata
Commenti